Un nuovo assalto all’Europa, all’ultimo trofeo che ancora manca in una bacheca fattasi nel frattempo sempre più ricca. I Cisalfa Seamen ripartono da qui. Dalle tante certezze maturate negli ultimi anni. Dai quattro titoli nazionali conquistati nell’ultimo lustro. Da un roster largamente confermato, al quale si aggiungerà qualche tassello per spingere il veliero blue navy verso il tentativo di conquista dell’ultimo riconoscimento mancante.

Cisalfa Seamen in CEFL

Dal prossimo maggio i campioni d’Italia saranno impegnati in CEFL. E’ la Central European Football League, lega continentale nella quale figurano alcune delle squadre più illustri d’Europa. A cominciare dagli Swarco Raiders Tirol, campioni in carica del torneo, oltre che del campionato austriaco. Proprio la squadra d’Innsbruck, che vanta una lunga militanza nelle maggiori competizioni del vecchio continente, sarà ospite dei Cisalfa Seamen a Milano. Si gioca l’11 maggio, in quello che può essere
considerato il big match del girone ovest. A completare la Western Conference sarà una vecchia conoscenza dei meneghini. I Black Panthers Thonon hanno già incrociato la squadra di Michael Wood in un paio di occasioni. La rivincita dell’ultima sfida disputata in EFL, vinta ampiamente dai Marinai a Sesto San Giovanni, avrà luogo il 25 maggio sulle sponde del Lago Lemano. Completano il quadro delle partecipanti, inserite nella Eastern Conference, i campioni di Svizzera Calanda Broncos, i campioni di Turchia Instabul Koc Rams, i vice campioni di Polonia Wroclaw Panthers e i campioni di Serbia Kragujevac Wild Boars.

Il format

Suscita sicuro interesse il regolamento della competizione che permette l’utilizzo in campo di due soli americani per squadra, ai quali si sommano, eventualmente, quattro giocatori europei non cresciuti nei confini nazionali a condizione che, in caso di frequentazione di un college americano, non
abbiano superato i due anni di permanenza.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.