Termina la striscia vincente nella campagna europea delle Scarpette Rosse(4-2 ora in classifica). Gli uomini di Coach Pianigiani cedono il passo al CSKA Mosca sul finale di una gara vissuta tra parziali e contro parziali. Sugli scudi in casa Olimpia il professor Vlado Micov e Arturas Gudaitis.

Ilprimo tempo inizia con il CSKA che preme sull’acceleratore. I russi chiudono a doppia mandata la difesa e piazzano in 2 minuti un 7-0 devastante. I milanesi si svegliano dal torpore e con Micov e James infilano un controparziale di 6-0 che li fa ritornare in partita. A quel punto, le due squadre iniziano un lungo elastico ciclistico che lascia il match in bilico fino ad 1 minuto dal termine della prima frazione quando, i Bianco Rossi piazzano un break di 5-0( Brooks & Gudaitis) che li porta sui  due possessi di vantaggio. I russi non si scompongono, tornano a macinare gioco e nelle prime battute del 2/4 impattano. La partita si blocca, le due compagini non riescono a prendersi l’ inerzia del match fino a metà del secondo periodo quando, un parzialone russo di 7-0, porta il CSKA sul + 7. Milano non si scompone, si appoggia al suo gigante lituano e in 3 possessi colma il gap andando ad impattare. Si arriva al suono della sirena dell’intervallo lungo sul punteggio di 41- 40.

Il secondo tempo inizia con il Micov show, 10 punti in fila del professore e Bianco Rossi che tentano la fuga arrivando fin sul + 12. Quando sembra che la gara sia saldamente in  mano alle Scarpette Rosse, il CSKA assesta la difesa( 3 palle perse milanesi in un amen), aggiusta la mira dalla lunga distanza e con un contro break di 11-0 rietra in partita. Si arriva al 30esimo con l’AX Milano sul + 3 e l’ armata rossa che gioca il primo possesso del 4/4. I russi alzano l’ asticella, impattano velocemente e mettono la freccia. L’ Olimpia non perde la testa, e riesce a restare attaccata al match più che con il gioco offensivo con la difesa. Si arriva a 2 dalla fine con le due squadre in perfetta parità. L’ Olimpia si spegne, va in confusione e precipita a – 6 in 3 possessi. Gudaitis accorcia di 2 ma Higgins dalla lunetta riportata il gap a 6 punti non consentendo più ai campioni d’Italia di rientrare. Il match termina con il punteggio di 85- 90.

MVP del match Higgins. Per lui 23 punti, 2 rimbalzi, 2 assist e 28 di valutazione PIR.

La palma del migliore in casa AX Milano va a Vlado Micov. Il professore chiude la gara con 24 punti, 3 rimbalzi, 4 assist e 21 di valutazione PIR.

Michele De Luca
michky983@gmail.com
Classe '83, ex giocatore di basket (12 anni di attività), laureato in scienze dell'organizzazione applicata allo sport.

One thought on “Olimpia Milano, Euroleague, sconfitta interna”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.