Il Teamservicecar espugna 3-1 la pista di Sandrigo, ottiene la sua terza vittoria stagionale, la seconda consecutiva in campionato e si prepara al meglio per la sfida di Eurolega contro il Noia di sabato prossimo.
Alla viglia la partita in Veneto nascondeva mille insidie, soprattutto di carattere mentali, difficoltà superate grazie ad una prova di assoluto carattere, con un atteggiamento aggressivo per 50’ che ha avuto una sola pecca: sprecare troppe occasioni da gol e non fatturare la mole di lavoro prodotta.

Teamservicecar, la cronaca

Il Monza parte a mille e dopo 5’ passa a condurre con il capitano Martinez, abile a sfruttare un errato alleggerimento della retroguardia veneta. Il predominio è costante e la formazione di Vidale è spesso in difficoltà, aggredito sistematicamente da una difesa alta e ben costruita, che fa dell’intensità la sua arma principale. Il Sandrigo a sorpresa impatta al 10’: blu a Nadini e magistrale trasformazione di Cacau. Questa resta però l’unica occasione in cui Zampoli si volta a raccogliere una pallina dalla propria porta. Il portiere toscano respinge tutto ciò che arriva dalle sue parti. Dall’altra parte Dal Zotto viene spesso impegnato. Solo la sua buona prestazione permette ai padroni di casa di restare in partita fino a 30 secondi dal fischio finale.

Secondo tempo determinante

Al 7’ Nadini realizza il 2-1, firmando la sesta rete stagionale, mantenendo così la media di un gol a partita. Una segnatura che risulterà decisiva nell’economia di una gara che vive sulla falsariga dei primi 25 minuti. Monza vivace in attacco, che sembra poter segnare da un momento all’altro e Sandrigo che si riscopre vivo e pericoloso, grazie anche all’imprecisione di Nadini, che fallisce due tiri diretti e di Pol Franci, costante spina nel fianco di Pozzato e compagni. Al 17’ Ollè deve abbandonare la pista per un infortunio alla spalla dopo un contatto con Campagnolo. Il catalano viene accompagnato all’ospedale di Schio. Dalle lastre non emerge nulla di significativo. C’è speranza di un suo recupero in vista del match con il Noia.
Nel frattempo il Monza spreca un paio di power play, colpisce un clamoroso palo con Zucchetti e si salva solo con Zampoli, bravissimo a parare un rigore di Campagnolo a un minuto dal termine. Il pericolo è scampato e ad una manciata di secondi dalla fine Pol Franci infila il 3-1 che ha il sapore della liberazione. E’ un successo che permette a Colamaria di lavorare al meglio in vista della gara di Eurolega e del successivo match casalingo contro il Bassano.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

One thought on “Teamservicecar, bel colpo in casa del Sandrigo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.