Altro ko casalingo per l’Hockey Milano Rossoblu. La squadra meneghina è ripartita in Alps Hockey League dopo la sosta perdendo 4-2 all’Agorà con il Gherdeina.

Hockey Milano Rossoblu, cronaca

Nel Milano ritorna Andreas Radin mentre nel Gherdeina, rispetto all’ultimo incontro, c’è Benjamin Kostner ma è assente Gabriel Galassiti. Ritmi molto alti fin da inizio partita. Minuto dopo minuto il Gherdeina cresce nel gioco ma non concretizza. Poi negli ultimi minuti di tempo la gara s’infiamma. Simone Asinelli realizza la prima rete della serata con una deviazione dopo un tiro di Francesco De Biasio dalla distanza in superiorità numerica. Ma sempre in superiorità il Gherdeina pareggia a 27 secondi dalla fine del primo tempo. David Roupec realizza con un missile dalla sinistra che non lascia scampo a Martino Valle Da Rin. Nel secondo tempo il Milano controlla la partita e gioca meglio. Francis Verrault-Paul non riesce a segnare il secondo goal. Ma lo stesso attaccante canadese scappa via in inferiorità numerica e poi va a segnare in contropiede con un bel tiro di polso (32’). Ma dopo appena 83’ nello stesso powerplay il Gherdeina pareggia con un’azione da manuale con la rete di Gabriel Vinatzer. Poi gli ospiti chiudono il secondo tempo in vantaggio grazie alla rete di Michael Sullmann Pilser che ruba un disco agli avversari e poi mette il disco sotto l’incrocio. Milano che nell’ultima azione del periodo centrale sfiora il pareggio. Nel terzo tempo il protagonista è Misa Pietila. Il portiere del Gherdeina si dimostra molto sicuro. Il Milano prova per tutto il tempo il goal del pareggio specialmente negli ultimi minuti con Francis Verrault-Paul e poi con Riley Brace in powerplay. Poi le Furie intercettano un disco e segnano a porta vuota il definitivo 4:2 ancora con Gabriel Vinatzer.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

One thought on “Hockey Milano Rossoblu ancora ko in casa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.