L’appuntamento domenicale con il trotto all’Ippodromo SNAI La Maura ha avuto come mattatore Max Castaldo, autore di un triplete in veste di driver e di un doppio da allenatore.

Ippodromo SNAI La Maura, cronaca

Il primo centro nel Premio Civil Action, la maiden sui 1650 metri per cavalli di 2 anni che inaugurava il pomeriggio, grazie all’attesa Azalea Gar. La portacolori del signor Gabriele Bracco ha conquistato facilmente il comando. Ha gestito tranquillamente il ritmo completando il chilometro in 1.18 e nel finale, con qualche affanno di troppo visto il percorso tutt’altro che impossibile. Si è difesa da Avion Top, avanzata progressivamente all’esterno nell’ultimo giro e ancora vitale in fondo. Quarto finale in 31.6 e media complessiva di 1.17.6. Per il terzo posto Anayti D’Asti, terzo dal via e poi in scia a Avion Top, ha stampato proprio sul filo di lana l’appostata Aruba Cup. Poco incisivo l’atteso Ajaccio.

Il bis

Max Castaldo ha concesso il bis da catch driver grazie a Uccea Jet, allenata da Giorgio Longobardo, nel Premio As Usual, una prova sui 2250 metri per cavalli di 4 anni e oltre. ça corsa ha visto Variago Selva, al comando dopo 400 metri, costretto ad un chilometro in 1.15 per tenere testa al pressing costante di Vortex Va, che sul penultimo rettilineo ha esaurito lo slancio sostituito prontamente dal bravo Max e dalla figlia di Naglo. Variago Selva con coraggio ha provato a respingere l’ennesimo attacco resistendo sino in retta poi ha dovuto lasciare strada alla rivale che è andata ad imporsi a media di 1.14.2. Variago Selva ha mantenuto il secondo posto su Unlight Grif.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

One thought on “Ippodromo SNAI La Maura, Max Castaldo mattatore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.