Kasko e Minikasko: quali sono le differenze

Il mondo delle assicurazioni auto è in continuo fermento e con esso anche i prodotti che vengono immessi sul mercato. Se solo fino a qualche anno fa era impensabile avere delle assicurazioni RC auto molto complesse, immaginate ora che stiamo andando verso la guida autonoma. Tanti sono i paletti da dover mettere e tante le sfaccettature che ogni polizza potrebbe avere.

Polizza Kasko e Minikasko

Una delle grandi novità degli ultimi anni è la polizza Minikasko. Se la Kasko è famosa da diverso tempo, per la Minikasko si tratta di fatto di una formula di prodotto molto innovativa e, per questo, spesso difficile da comprendere immediatamente. Niente di trascendentale, ci mancherebbe, ma comunque fare un primo distinguo tra le due può essere utile per meglio definire i vantaggi di entrambe. 

Quali sono le differenze

Quindi, quali sono le differenze? Qui una semplice spiegazione di che cosa sono la polizza Kasko e la Minikasko dalla quale si evincono le varie sfaccettature: di fatto, con la Kasko si hanno maggiori coperture, con la Minikasko minori. Entrando ancora più nello specifico, in caso di collisione con colpa contro un altro veicolo identificato la garanzia Minikasko ti offre una copertura completa dei danni subiti. Acquistando invece la garanzia Kasko, hai una protezione aggiuntiva anche in caso di urto contro ostacoli, ribaltamento del mezzo e uscita di strada.

Vantaggi e svantaggi

Quale sia la polizza più vantaggiosa dipende dalle esigenze delle singole persone e ovviamente anche dalla disponibilità economica: è chiaro che una società assicurativa, per offrire una copertura Kasko e quindi permettere all’autista di turno di poter vivere con la massima serenità sapendo di avere una copertura totale, chiederà un esborso economico maggiore rispetto alla Minikasko. Quest’ultima, però, potrebbe davvero rivelarsi come un’arma in più per chi sa di essere molto attento alla guida e magari vuole provare a risparmiare qualcosa.

Il mondo delle assicurazioni online

Il mondo assicurativo, aprendosi all’online, ha di fatto amplificato un mercato che in precedenza era di stretto riserbo di agenzie fisiche. Un bene per molti, che spesso concludono il proprio contratto assicurativo magari senza vedere nemmeno in viso il proprio agente. Di certo viene un po’ a mancare l’apporto umano tra le parti, quel contatto che spesso ha rappresentato, soprattutto per i nostri padri, quasi un’amicizia di lunga data con il proprio assicuratore. Ma il mondo si evolve e la tecnologia ha permesso anche di poter arrivare verso panorami ancora inesplorati. Il web, oltretutto, ha ravvicinato mondi molto lontani e tagliato le distanze. E questo non può di certo che essere un fattore positivo.

Il futuro dell’assicurazione auto

Quale sarà il futuro dell’assicurazione auto è difficile da immaginare. Di certo la rete ha aperto ad un numero incredibile di operatori, abbassando ulteriormente i costi e venendo, di fatto, anche verso le esigenze dei singoli che così facendo hanno potuto realmente risparmiare soldi sul costo annuale dell’RC.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi