Un Teamservicecar Monza rimaneggiato dalle assenze di Ollè e Zucchetti soffre ma ritorna da Trissino con un pareggio che ha il gusto della vittoria. I biancorossoblu offrono l’ennesima prova di solidità, grazie ad una lettura del match adeguata ad ogni situazione. Partendo da Zampoli, le cui prestazioni sfiorano livelli da top player, proseguendo con la coppia di 17 enni Lazzarotto – Galimberti, lanciati in quintetto da Colamaria. Sempre in crescita Pol Franci, costantemente attivo e dinamico in ogni zona della pista. Così come Nadini che svolge a meraviglia il ruolo di “killer” e un onnipresente capitan Martinez. Questo Monza costruito da Colamaria e Girardelli è qualcosa di assolutamente solido e qualitativo.

Teamservicar, il punto

Non si rischia di scadere nella retorica affermando che la chiave di questa squadra è la solidità del gruppo. In un momento delicato, con l’assenza di Zucchetti che in extremis si è sommata allo stop di Ollè, riducendo al minimo le rotazioni, la squadra ha saputo soffrire. Ha lottato per 50’ in ogni angolo della pista. L’inizio è stato traumatico. Due pali colpiti e uno Zampoli troppo spesso chiamato in causa da un Trissino voglioso di riscattarsi dopo il ko nel derby con il Valdagno. Con il passare dei minuti la spinta dei padroni di casa è andata affievolendosi, trascinata in un abbassamento dei ritmi che alla lunga ha giovato al Monza. I padroni di casa falliscono un rigore ­(mostruosa la parata dell’estremo brianzolo). Nadini sfrutta da autentico uomo d’area una pallina vagante insaccando lo 0-1. Il primo tempo si chiude così, con il vantaggio esterno che non regala tranquillità ai padroni di casa.

Secondo tempo

Nel secondo tempo il Monza mostra il suo lato migliore. Difende, subisce il pareggio di Nicoletti, si riporta avanti con una magia su tiro diretto di Nadini (alza e schiaccia d’autore), subisce l’uno-due del navigato Nicoletti (probabilmente il secondo gol con deviazione di Formatje), ma riagguanta il match con il piatto forte della casa. Pallina recuperata, transizione a mille all’ora e uno-due micidiale di Pol Franci -Matinez. Per l’argentino è il gol numero 49 con la casacca monzese.

Eurolega in vista

Il Teamservicecar ora ha davanti una settimana interamente dedicata alla preparazione della sfida con il Montreux, autentico crocevia verso la qualificazione ai quarti di finale della massima competizione continentale. Per gara in Svizzera sarà certo il recupero di Zucchetti, mentre resta viva una piccola speranza di riavere anche Marc Ollè, il cui infortunio alla spalla è in via di guarigione.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

One thought on “Teamservicecar, pareggio che sa di vittoria”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.