Terza sconfitta consecutiva per le Scarpette Rosse in questa campagna d’ Europa 2018/2019. Gli uomini di coach Pianigiani approcciano male il match casalingo contro Gran Canaria sottovalutando l’ avversario e dopo un 1/4 dignitoso vanno sotto nel punteggio non riuscendo più a raccapezzarsi.

Il primo tempo inizia con l’ AX Milano che pare intenzionata a prendere il largo velocemente. l’ Olimpia punta il ferro e in 5 minuti si porta sul + 8. Gran Canaria, dopo un inizio confusionario, stringe le maglie in difesa e riesce a rosicchiare il parziale meneghino portandosi al 10imo sul – 2. L’ approccio milanese al secondo quarto è drammatico, errori su errori e spagnoli che volano sul + 6 senza troppa fatica. sul finale tempo un colpo di reni spagnolo fa aumentare ulteriormente il delta tra le due squadre. Si arriva al suono della sirena dell’ intervallo lungo con l’ Olimpia sotto di 8 lunghezze; 40- 48 il punteggio.

Il secondo tempo inizia con James che la mette da 8 metri. L’ Olimpia prova ad alzare i ritmi ma gli spagnoli non si scompongono. l’ Herbalife teniene botta, controlla e allunga arrivando in doppia cifra di vantaggio. Si arriva al 30esimo con Milano sul – 8( buzzer beater di James sulla sirena del 3/4) e palla in mano. Palla recuperata, gioco da 3 punti di Capitan Cinciarini e gara riaperta in un amen. Le due squadre iniziano un lungo elastico che si spezza a 5 minuti dalla fine. Cincia inventa, Kuzminskas realizza e Meneghini che tornano ufficialmente ad un solo possesso di svantaggio. Ritornati a contatto, i milanesi si fanno prendere dalla frenesia, sprecano un paio di conclusioni e consentono agli spagnoli di tornare sui 2 possessi pieni di vantaggio. Da li in avanti è buio più totale, l’ AX Milano attacca con confusione e Gran Canaria controlla, portando con comodità il match in porto. la gara termina con il punteggio di 86- 94.

MVP del match Eriksson. Il cecchino del nord chiude il match con 17 punti( 9/11 dal campo), 3 rimbalzi e 17 di valutazione PIR.

La palma del migliore in casa AX Milano va Capitan Cinciarini. Il playmaker italiano non sarà il best scorer di serata e neanche il giocatore con la valutazione migliore, E’ innegabile che stasera ci sono state due AX Milano, una con lui sul parquet e una senza di lui. 10 punti, 3 rimbalzi, 2 assist e 11 di valutazione PIR per il Capitano.

Michele De Luca
michky983@gmail.com
Classe '83, ex giocatore di basket (12 anni di attività), laureato in scienze dell'organizzazione applicata allo sport.

One thought on “Olimpia Milano, Euroleague, terza sconfitta conclusiva”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.