Nel Cortina è assente l’infortunato Andrea Moser. In porta c’è Luca Burzacca. Nell’Hockey Milano Rossoblu mancano Terzago e Gardiol. Nel primo tempo il Cortina mantiene l’iniziativa e segna dopo quasi nove minuti con Francesco Adami che realizza con un tocco davanti porta in corsa dopo una rapida azione iniziata da Vänttinen e poi portata avanti con Di Diomete. Questo goal rimane anche l’unico del primo tempo.

Hockey Milano Rossoblu, cronaca

Nel periodo centrale il Cortina supera indenne una inferiorità e poi quando gioca con l’uomo in più realizza con Riccardo Lacedelli con un’azione sottoporta. Il Milano, però, dimezza subito lo svantaggio con Gianluca Tilaro (ex Cortina). Ma la formazione di casa ristabilisce le distanze ancora con Riccardo Lacedelli. Poi la partita avanza fino al terzo tempo in cui si assiste ad un finale pirotecnico. Dopo 54 minuti il Milano, in meno di 120 secondi, pareggia i conti con uno dei nuovi arrivi, Alex Bertin, e poi con in powerplay con Andrea Schina dopo una penalità di Mathieu Ayotte. Ma lo stesso attaccante, una volta uscito dalla panca puniti, rimette le cose in ordine. Prima realizza il goal del nuovo vantaggio (57’) e poi firma il goal della sicurezza a porta vuota (58’) che permette al Cortina di vincere per 5:3 e di confermarsi in decima posizione.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.