Anthony Sherrils, colpo dei Cisalfa Seamen

I Cisalfa Seamen hanno annunciato l’ingaggio di Anthony Sherrils quale nuovo defensive back per la stagione 2019. Anthony completa l’organico di atleti con passaporto americano, assieme ai confermati Luke Zahradka e Xavier Mitchell, per la stagione entrante, succedendo a Paul Morant.

Chi è Anthony Sherrils

Atleta originario di Kansas City, dal 2014 al 2017 ha occupato il ruolo di titolare in un’università del calibro di Missouri, per tutti gli appassionati conosciuta come “Mizzou” (I NCAA Division SEC) con un record di 64 placcaggi nel 2015, 53 nel 2016, 62 nel 2017, confrontandosi ogni anno con college del calibro di Alabama, Georgia, Tennessee e Florida. Divenuto senior nel 2017, Sherrils è stato nominato l’anno successivo 16° prospetto su una lista di 161 atleti nel ruolo di strong safety, in prospettiva di una possibile chiamata dalla NFL. Alto 1’80’’ per 93 chilogrammi di peso, vanta un impressionante 4.36 sulle 40 yarde. Con le sue caratteristiche di duttilità è un ottimo ritornatore di calci. Oltre che un giocatore in grado di occupare indifferentemente i ruoli di free safety, strong safety e corner back. All’high school l’atleta vanta, inoltre, notevoli trascorsi come running back. 1.591 yarde all’attivo nel suo anno di senior. A riprova di qualità fuori dal comune, Anthony Sherrils ha fatto parte anche dei Detroit Lions. Venendone poi rilasciato, non senza qualche critica da parte della stampa specializzata locale. Con l’arrivo di Sherrils i Cisalfa Seamen potenziano la difesa. Oltre a vantare le migliori statistiche dello scorso campionato, potrà avvalersi nel 2019 anche dei servigi di un uomo di linea del calibro di Claudio Nicola.

News Reporter

1 thought on “Anthony Sherrils, colpo dei Cisalfa Seamen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi