La capolista si presenta al match contro l’Hockey Milano Rossoblu con le assenze di Marko Virtala (in attesa di un responso definitivo sulle sue condizioni di salute dopo l’infortunio ad Asiago) e di Thomas Erlacher.

Hockey Milano Rossoblu, cronaca

La squadra di casa prende possesso del gioco fin dal primo ingaggio e dopo meno di tre minuti si porta in vantaggio in powerplay. Armin Helfer è l’autore della prima rete dei Lupi. Grazie a questo goal, il Brunico controlla ed amministra il minimo vantaggio senza affanni e poi raddoppia con Marko Virtala a metà tempo. Il Milano, ancora in partita, crea un grossa chance con Davide Xamin. Il tempo si chiude con il doppio vantaggio della squadra giallonera. Il Milano cerca di resistere anche nel secondo tempo ma la squadra di casa accelera negli ultimi minuti del periodo centrale. Prima Ivan Althuber in superiorità numerica e poi Tommaso Traversa permettono al Brunico di chiudere il secondo tempo in vantaggio per 4:0. Nel terzo tempo il Brunico amministra il quadruplo vantaggio e Colin Furlong sventa tre occasioni nitide del Milano che con Marcello Borghi non trovano la prima rete dei rossoblu. Il Val Pusteria vince per 4:0 e si porta a più 16 punti nei confronti del Lustenau (2°). Colin Furlong conquista l’ottavo shutout stagionale.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

One thought on “Hockey Milano Rossoblu, niente da fare”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.