Tanto sudata quanto preziosa la vittoria che la Revivre Axopower Milano riporta a casa dopo la trasferta di Latina contro i padroni di casa della Top Volley. Nel palazzetto dello sport di Cisterna di Latina la formazione di coach Giani riesce ad ottenere il bottino pieno dei tre punti. Confronto assolutamente combattuto fino all’ultimo pallone. La Powervolley chiude in quattro set (25-22, 25-27, 23-25, 28-30), trovando di fronte un avversario mai domo e capace di dare del filo da torcere a Piano e compagni.

Revive Axopower Milano, cronaca

Nel giorno dell’Epifania la compagine ambrosiana centra l’obiettivo della vigilia. Si scopre più in difficoltà del previsto contro la formazione di Lorenzo Tubertini alla ricerca dei primi punti del girone di ritorno. Latina ha infatti messo in campo tutta la sua qualità e la sua determinazione. Swan Ngapeth in stato di grazia, cui però non sono bastati i 25 punti finali per ottenere il successo. Sulla sua strada il francese ha infatti trovato il suo connazionale, MVP del match, Trevor Clevenot. E’ letteralmente salito in cattedra, trascinando la sua squadra alla gioia finale. 23 punti totali con 2 ace e 4 muti, ma soprattutto grinta condivisa insieme al suo compagno di reparto Stephen Maar. È il canadese a piazzare i due punti finali nel quarto set (mani out e muro vincente) e a “lottare” proprio con Clevenot per il titolo di best scorer della sua squadra (23 pe Clevenot contro i 22 del martello canadese). Saranno quattro i giocatori in doppia cifra per la Revivre Axopower: ai due schiacciatori, infatti, si aggiungono Nimir (14) ed il capitano Matteo Piano (12).

Dichiarazioni

Milano vince con grinta e determinazione, soffrendo molto e subendo spesso in alcuni tratti di gara il gioco avversario, riuscendo tuttavia a piazzare ben 14 muri totali e 4 ace e si prepara a vivere una settimana piena di lavoro che porterà al match dei record di domenica 13 gennaio al Mediolanum Forum contro Modena. Ma contro la formazione gialloblu ci vorrà molto di più: ne è convinto il tecnico Andrea Giani, per niente contento della prestazione dei suoi. «Abbiamo preso tre punti e questo era certamente importante, ma non ci possiamo accontentare di aver vinto una partita così. Abbiamo giocato una gara nel complesso mediocre che si è risolta per alcune dinamiche che abbiamo trovato nei finali di set. Non sono soddisfatto perché se vogliamo crescere non è questo il modo».

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

One thought on “Revivre Axopower Milano, tre punti a Latina”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.