Il re è nudo, primo talk show sportivo teatrale milanese, si riaffaccia anche nel 2019 sul palco dell’Auditorio Can Olmi in quel di Baggio, nel territorio del Municipio 7. Grande protagonista Stefano Baldini, il maratoneta due volte campione europeo (Budapest 1998 e Goteborg 2006), campione mondiale di mezza maratona (Palma di Maiorca 2006), di Coppa Europa sui 10000 metri (Villenueve/Francia 1995), due volte bronzo mondiale nella maratona (Edmonton 2001 e Parigi 2003). Ma soprattutto il Dio di Maratona sul percorso di Filippide che da Maratona porta ad Atene, allo stadio Olimpico nell’ultima gara della rassegna dei cinque cerchi del 2004.

La vittoria di Atene

Il biondino di Rubiera, con una sensazionale rimonta ha tagliato il traguardo più importante della sua carriera sportiva. Una storia che Stefano ci racconterà passo dopo passo, falcata dopo falcata. E’ intenzione del conduttore de Il re è nudo, l’architetto scrittore Raffaele Geminiani chiedere a Baldini cosa ha pensato (durante e dopo) del folle episodio relativo all’invasione compiuta dallo squilibrato teologo irlandese che ha danneggiato il maratoneta brasiliano Vanderlei de Lima, in quel momento in testa alla gara, ma con Baldini in costante recupero. La maratona non ha più avuto storia perché Stefano, come un rullo compressore, ha fatto mangiare a tutti l’asfalto.

La carriera

Altro grande momento la vittoria agli europei di Budapest, sua prima grande affermazione. Coincideva con una sensazionale doppietta tricolore, infatti dopo Stefano, si sono classificati Danilo Goffi e Vincenzo Modica. Di tutto questo vedremo i filmati con i commenti originali, per la gioia di tutti gli appassionati che interverranno. Lo scrittore architetto Geminiani, chiederà al Dio di Maratona, di raccontare l’uomo Baldini, il padre delle sue figlie, il marito di Virna. Di raccontare cosa significa essere l’ultimo degli undici fratelli dell’affollata famiglia Baldini, di cui alcuni di loro ottimi maratoneti, che lo hanno iniziato alla grande scalata all’Olimpo.

Non solo Stefano Baldini

Altre grandi presenze nel corso della serata saranno quelle di: Marco MarcheI, due volte olimpionico (Mosca 80 e Los Angeles 84) e in quegli anni grande protagonista nelle grandi maratone di tutto il mondo, dello storico amico de Il re è nudo. Ma anche Marcello Cuttitta, icona del rugby internazionale. Interverrà insieme ai giocatori della società Amatori Probiotical Rugby Novara ed al presidentissimo Rocco Zoccali. Da questa serata Il re è nudo istituisce un premio letterario dedicato alla memoria dell’ultimo bohémien milanese, il grandissimo Andrea G. Pinketts, scomparso lo scorso 20 dicembre. Pinketts e Geminiani si conoscevano da oltre trent’anni. Subito dopo aver appreso della scomparsa di Andrea, Geminiani ha contattato le autorità del municipio 7 per istituire questo premio letterario da assegnare ai giovani scrittori. Il primo vincitore è un trentenne milanese, Dario Carrettoni autore del romanzo “Memento Morti”. Una storia incredibile di un serial killer che si racconta in un aldilà particolare.

Altri ospiti

Altro protagonista di questa ricca serata sarà un inventore che in questi ultimi anni ha già cambiato la vita di tante persone con le sue intuizioni geniali, Fabio Lettieri, ci parlerà della sua ultima invenzione in tema di sicurezza stradale. Le ragazze della squadra di calcio del Milan Ladies daranno un tocco di femminilità a Il re è nudo. Racconteranno le loro storie sportive. Dulcis in fundo, sarà premiata la O.S.L. Baggio Volley, un gruppo di amici la cui passione e determinazione li ha resi una squadra e …. che squadra. Tutti i protagonisti saranno immortalati dal funambolico “Occhio dello sport”, Luca Nava colpirà a colpi di flash anche nel 2019.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

2 thoughts on “Stefano Baldini protagonista a “Il re è nudo””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.