Sabato amaro per la Vero Volley Monza. Nonostante la bella partecipazione della rappresentativa di pallavolo della Comunità di San Patrignano, a cui il presidente del Consorzio Vero Volley Alessandra Marzari ha devoluto, tra il secondo e terzo set, parte dell’incasso della serata. L’anticipo della quinta giornata di ritorno della SuperLega Credem Banca, infatti, ha visto i monzesi farsi rimontare e fermare dalla Kioene Padova 3-1 sul campo di casa della Candy Arena.

Vero Volley Monza, cronaca

Beretta e compagni fanno vedere le due facce della loro medaglia. La prima, quella superlativa, entusiasmante del primo set, vinto con una prova di squadra esaltante 25-13. La seconda, quella meno bella, discontinua e poco vivace come spesso successo in questa stagione davanti al pubblico amico. Dopo aver dominato l’avvio di gioco, grazie alle giocate centrali di Yosifov e Beretta (11 e 10 punti, con 4 muri a testa e 2 ace per il primo e 1 per il secondo), gli assoli di uno scatenato Ghafour (24 punti e 7 muri) e le difese di Rizzo, la Vero Volley subisce la reazione della Kioene. E’ brava a salire d’intensità al servizio, ad impostare con precisione grazie al lucido Travica e a finalizzare con lo scatenato Torres (MVP della gara con 17 punti, 2 ace e 4 muri). Ritrovata fiducia grazie alla vittoria ai vantaggi del secondo gioco, Padova si afferma con la testa. Approfitta del calo in battuta e della poca continuità a muro dei monzesi. Con l’ingresso di Cirovic e le buone giocate centrali di Volpato, gli ospiti fanno loro il terzo e quarto parziale. Hanno così espugnato l’impianto monzese per la prima volta da quando sono in SuperLega. Per Monza ora c’è il doppio impegno contro Civitanova. Prima in Coppa Italia poi in campionato. Due chance, la prima giovedì, per archiviare le due sconfitte di fila rimediate in SuperLega. Padova attesa da Perugia per la coppa nazionale con il morale alto. Terza vittoria consecutiva firmata in altrettante uscite.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.