Legnano Knights ko, Agrigento in volata

Turno infrasettimanale che vede di fronte i Legnano Knights e Agrigento. Squadre con situazioni di classifica diverse, ma entrambe con fame di punti.

Legnano Knights, cronaca

L’avvio è tutto di marca legnanese. Con Thomas, Raffa e Bortolani si porta sul 15-4. Poi Agrigento risorge con Cannon, Zilli e Pepe che riportano a contatto gli ospiti, prima sul 17-14, e poi sul 19-18, arrotondato al 10’ sul 21-18 dal jumper di Ferri. All’inizio del secondo periodo, Pepe trova subito la bomba del pareggio e, con Evangelisti, Agrigento si porta anche al +3 del 21-24. Legnano si ridesta e piazza un 6-0 con Thomas, Serpilli e Bozzetto che però viene subito ridimensionato da Cannon, Evangelisti e Sousa. Negli ultimi 2 minuti del quarto la Fortitudo è più pimpante e prende l’abbrivio. Chiude in testa il primo tempo per 37-42 con i canestri di Zilli e Cannon.

Secondo tempo

Dopo la pausa lunga, Legnano recupera lentamente. Passa dal -8 del 39-47 al pareggio sul 53-53 con il tiro da fuori di Bortolani del 27’. La Axpo prova una nuova fuga con Thomas e la tripla di Raffa del 58-54, ma un paio di disattenzioni biancorosse vengono sfruttate da Evangelisti e Pepe per il 58-59 del 30’. Ultima frazione che inizia con il sussulto di Legnano del 62-59 con quattro punti in fila di Thomas. Da lì Agrigento piazza un parziale che sembra definitivo di 4-13 con un canestro a testa dei suoi giocatori in campo che porta il tabellone sul 66-74. Legnano prova il tutto per tutto e con il canestro di Thomas e la tripla di Bortolani si riporta al -3. Convulse fasi finali, portano Legnano ad avere anche il tiro del pareggio. Il tempo è troppo poco e la rimessa non frutta uno spazio sufficiente a Raffa per scoccare un tiro vincente, con la partita che finisce 71-74. Alti e bassi per i Knights in una partita che però ha dimostrato di nuovo che i biancorossi possono davvero giocarsela con tutti. Limando ancora alcune ingenuità si può pensare seriamente a qualche colpo con una big, anche se la trasferta di domenica a Capo D’Orlando non sembra delle più agevoli.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi