Ring Rooster, tutto esaurito al Principe

Tutto esaurito al teatro Principe di Milano sabato 9 febbraio per Ring Rooster. Riunione di pugilato organizzata dal Francis Boxing Team di Francis Rizzo con la palestra Rocky Marciano di Elvis Bejko. Presentata da Valerio Lamanna con la collaborazione delle splendide Cecilia Zagarrigo e Francesca Bosco. Il pubblico si è entusiasmato per la qualità dei combattimenti. Lo ha dimostrato facendo un tifo di stampo calcistico per tutta la sera.

Ring Rooster, la serata

Durante lo spettacolare combattimento, nella categoria dei pesi leggeri, tra Giuseppe Fiorino e Gerardo Minio si è raggiunto l’apice dei decibel tanto che uno spettatore inesperto avrebbe pensato di assistere ad un match valevole per un titolo europeo o mondiale. Invece, era una sfida
tra due esordienti: Fiorino era al debutto, mentre Gerardo Minio aveva disputato tre incontri con un bilancio di 1 pareggio e 2 sconfitte. A riprova che il vecchio adagio americano “styles make fights” è sempre valido. E’ lo stile dei pugili che rende spettacolare un combattimento, non la loro esperienza o il titolo in palio. Due neofiti che danno il 100% quando combattono, che non si sottraggono alla battaglia a viso aperto, che
accettano il rischio di finire ko (accade spesso quando si tirano pugni a raffica perché si pensa più ad attaccare che a difendersi) rendono spettacolare un combattimento e fanno balzare in piedi gli spettatori. Merito del matchmaker che sceglie i pugili da far combattere uno contro l’altro, un professionista di cui non si parla mai quando si scrive un articolo ma che è fondamentale per la buona riuscita di una manifestazione.

La vittoria di Giuseppe Fiorino

Nessuno vuole vedere un campione che fa fuori in un solo round un brocco. Gli appassionati di pugilato vogliono emozioni e quindi vogliono vedere una sfida tra due pugili dello stesso livello che danno tutto sul ring. Chi non ama l’azione, l’imprevedibilità della battaglia, va a vedere la danza classica, non il pugilato. Giuseppe Fiorino si allena alla palestra Francis Boxing Team di Rho (alle porte di Milano, ci si arriva con la metropolitana) e quindi aveva portato i suoi sostenitori al teatro Principe e questi ultimi non hanno smesso un minuto di sostenerlo con il loro tifo. Quando Fiorino ha attaccato Minio (spesso con dei corti ganci alla mascella) non c’era un solo spettatore che non urlasse a squarciagola e quando l’arbitro, al termine di 4 combattutissime riprese, ha alzato il braccio di Giuseppe in segno di vittoria è stato il tripudio.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi