Matteo Piano: “Datemi Tokyo 2020! E con la Revivre Axopower Milano…”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Un filotto inesauribile, che potrebbe portare Milano lontano. E, sullo sfondo, quelle Olimpiadi di Tokyo 2020 che rimangono un sogno nemmeno così impossibile. È un Matteo Piano a tuttotondo quello che si confessa alla vigilia della sfida della sua Revivre Axopower contro Siena, in programma domani (ore 20.30) al PalaYamamay di Busto Arsizio.

Matteo Piano, com’è ritornare dopo 12 giorni senza gare?

“Dura (ride, ndA). A parte gli scherzi, è come quando vai in bicicletta; se pedali tutte le settimane per una volta a settimana, ritornare subito a pieno regime è difficile. Ma si può fare”.

Per voi è stato quasi un danno, visto il filotto di successi in questo 2019

“Siamo in un buon momento, inutile negarlo. E siamo pronti per giocarci le nostre carte”.

Di certo non andrà sottovalutata Siena, perché voi contro chi sta sul fondo della classifica faticate sempre

“Vero, ma è anche un segnale della nostra crescita. Perché ormai tutti ci tengono a fare bella figura con noi; siamo diventati una bella realtà e vogliamo confermare le nostre qualità”.

Magari attaccando quel quarto posto di Modena…

“Siamo lì, a tre punti. Dobbiamo crederci, è chiaro; ed è anche per questo che gare come quella contro Siena diventano importanti. Dobbiamo portare assolutamente a casa tre punti”.

Ma come si fa a fermare Milano nel 2019? Finora non avete mai perso…

“In campionato, perché siamo usciti in Coppa Italia contro Modena. Una sconfitta che mi ha fatto arrabbiare molto, perché sarebbe potuta finire in modo differente se solo avessimo provato ad osare di più”.

Di certo la crescita di Milano viaggia di pari passo con alcuni dei suoi migliori interpreti, con il capitano Matteo Piano su tutti

“A me interessa poco questo. Perché la pallavolo è uno sport di squadra e deve essere inteso come tale. È inutile elogiare le qualità del singolo, è tutto il collettivo che cresce quando si vince”.

Però, dopo il lungo infortunio, non puoi negare che ormai pare arrivato il momento per te di tornare in nazionale…

Questo lo deciderà il ct Blengini, io devo solo continuare a fare bene come finora è stato. Il rientro dall’infortunio mi ha portato via molto tempo, però ora mi sento bene e sono in forze. Anche psicologicamente so di essere in un momento splendido”.

Sai, poi tra poco più di 12 mesi c’è un appuntamento imperdibile…

“Lo dico io: le Olimpiadi (ride, nda). A parte gli scherzi, è chiaro che Tokyo 2020 sia un obiettivo al quale tengo molto. E mi piacerebbe poter assaporare di nuovo l’atmosfera olimpica, è un qualcosa di magico e indescrivibile”.

Oltretutto sei reduce dall’argento conquistato a Rio de Janeiro nel 2016

“Sì ma il passato conta relativamente; oggi sono totalmente concentrato su Milano e non voglio accelerare i tempi. Stiamo vivendo una stagione straordinaria, come non se ne vivevano da parecchio da queste parti. E quindi massima concentrazione”.

E coach Andrea Giani, cosa ti dice sul sogno olimpico?

“Non ne parliamo mai. Ribadisco che siamo totalmente concertati su Milano e sul presente. Siamo a -3 dal quarto posto di Modena, un qualcosa di straordinario. Non perdiamo questo treno e poi vedremo cosa accadrà”.

E martedì, finalmente, ci si allenerà al Palalido

“Speriamo. Ci dicono che la tensostruttura del Lido sia pronta. Non vediamo l’ora anche perché, a livello logistico, la situazione è pesante”.

Potrebbe essere l’inizio della nuova vita della Revivre Axopower a Milano

“Magari. Noi siamo la squadra della città e vogliamo la città. E sappiamo che la città vuole noi”.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

1 thought on “Matteo Piano: “Datemi Tokyo 2020! E con la Revivre Axopower Milano…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi