Jesenice ha messo in chiaro fin dall’inizio il suo ruolo di grande favorito del match. Dopo soli 79 secondi il rossoblu Andrea Schina si è dovuto accomodare nel penalty box e Mathieu Gagnon ha aperto le marcature. I padroni di casa hanno continuato il loro gioco all’attacco, ma ci sono voluti 16 minuti per arrivare ad una seconda rete: protagonista Blaž Tomaževič che ha trasformato il secondo powerplay a favore dei balcanici. Poco dopo lo stesso Tomaževič ha battuto per la terza volta il portiere dell’Hockey Milano Rossobu Federico Tesini, questa volta segnando in parità numerica.

Hockey Milano Rossoblu, la cronaca

Passano 43 secondi del secondo tempo, e Miha Brus segna nuovamente in superiorità. Come conseguenza, Martino Valle da Rin ha sostituito il suo collega nella porta dei lombardi. Il nuovo portiere ha avuto molto lavoro perché gli ospiti non sempre sono riusciti a spazzare via il puck. Nel power play successivo Brus (28′) ha permesso l’allungo ad uno Jesenice che ha messo in pista uno special team di spessore. Pochi minuti dopo Luka Basic ha incrementato ulteriormente il già largo vantaggio. Nell’ultimo periodo i padroni di casa hanno abbassato le marce del motore con David Rodman che ha arrotondato il punteggio dopo 45 minuti per una vittoria in casa 7:0. E’ stato il primo shutout per il nuovo portiere di Jesenice Matt Climie. Jesenice che ora può andare ad insidiare l’ottavo posto del Vipiteno. Entrambe le due squadre hanno ancora tre partite ma i Broncos devono difendere 4 punti di vantaggio. In palio in questa corsa alla distanza, c’è anche quale formazione avrà il vantaggio della pista (ottava posizione) e svantaggio della pista (nona posizione) nei prossimi pre-playoff.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

One thought on “Hockey Milano Rossoblu travolto 7-0”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.