Ti piace questo articolo? Condividilo!

Vincere, gioire e sperare. Una speranza minima, ma comunque presente. La Revivre Axopower soffre e vince a Vibo Valentia al tie break; un successo che le permette di arrivare ufficialmente quinta in regular season e quindi di affrontare, ai playoff, la quarta classificata. Tradotto: sarà sicuramente sfida contro Modena, in un modo o nell’altro.

Powervolley Milano, vittoria in Calabria

Perché la concomitante sconfitta dei canarini in casa contro Trento (0-3) ha permesso alla Revivre Axopower di agganciare proprio la squadra di Velasco, che a una giornata dalla fine del campionato ha un solo vantaggio, quello di aver vinto più gare in campionato. Cosa che le permetterebbe, in caso di arrivo a pari punti, di chiudere quarta. Una possibilità concreta, visto che i ragazzi di Giani chiuderanno il campionato in casa contro Perugia, la prima della classe. Modena, invece, sarà di scena a Verona.

Vittoria al tiebreak

Il 3-2 in terra calabrese arriva al termine di una partita lunghissima, durata più di due ore, dove Milano è stata capace prima di portarsi sul 2-0, poi di subire il ritorno dei padroni di casa e trovare la forza per chiudere al tie break (16-25, 21-25, 26-24, 25-22, 12-15). Un gran peccato, perché tornare dalla trasferta in Calabria con tre punti avrebbero potuto avere un significato determinante nell’economia della stagione. Avrebbe significato il sorpasso, perlomeno per una giornata, ai danni di Modena. Sarebbe potuta essere una notte straordinaria: “Siamo riusciti a vincere i primi due set pur non avendo avuto la lucidità di attaccare al meglio delle nostre possibilità – l’ammissione di coach Andrea Giani – nel terzo abbiamo fatto diversi errori, che abbiamo ripetuto anche nel quarto parziale. Sarebbe stato importante tornare a casa con i tre punti per poter mettere pressione a Modena. Però è chiaro che in queste situazioni è importante vincere quando potresti rischiare di perdere”.

Ora sfida a Perugia

Nelle file di Milano ancora una volta sugli scudi Nimir, autore di 27 punti, al pari di Kozamernik (15), Maar (10), Bossi (12) e Clevenot (16). È rimasto in panchina il capitano Matteo Piano, che appare ormai vicino al rientro. Ora testa e cuore all’ultima sfida di regular season, quella che domenica prossima (ore 18) vedrà di scena a Busto Arsizio Perugia. Con un’orecchio teso verso Verona, sperando che possa arrivare qualche bella sorpresa.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi