Milano Boxe Night 2, sfida alla Serbia

Cinque mesi fa la prima edizione di Milano Boxe Night fu un autentico successo di pubblico. Una novità nel panorama pugilistico milanese per il numero di partecipanti all’interno della medesima reunion. Con alcuni di loro all’esordio nel circuito professionistico. Tutti soddisfatti, al di là di successi e sconfitte. Accomunati da una voglia di crescita che è la spinta ideale di questa seconda edizione. Crescere, sempre, è infatti la filosofia del M° Vincenzo Ciotoli. Attraverso allenamenti sempre più mirati, dal punto di vista tecnico ed atletico. E per testare la crescita dei suoi ragazzi, il maestro ha scelto per loro avversari più impegnativi rispetto alla passata edizione. Questa volta saranno quindi i serbi ad essere ospitati alla Palestra Forza e Coraggio 1870 di Milano nella serata di Milano Boxe Night 2. Sabato 23 marzo, a partire dalle 19.30 con i dilettanti. E proseguire, dalle 20:30, con i professionisti.

Milano Boxe Night 2, il progetto prende forma

I giovani pugili della palestra Forza e Coraggio vogliono crescere. Sempre supportati in questo loro desiderio dal Maestro Vincenzo Ciotoli. “Milano Boxe Night 2 – dichiara Vincenzo Ciotoli – si inserisce in un progetto che pone al centro i nostri giovani emergenti. E’ la naturale prosecuzione di quanto abbiamo cominciato a fare l’anno scorso. Creare eventi per dare continuità. Far combattere i ragazzi perché salgano nei punteggi e scalino la classifica. Solo così potranno avanzare nella carriera. Un’opportunità che ha, per esempio, Michele Esposito con l’incontro di sabato. Qualora dovesse vincerlo, a metà maggio potrebbe disputare un torneo internazionale”

Consapevolezza e serenità, per giocare alla pari

Ciò che colpisce è la serenità con la quale i ragazzi della palestra Forza e Coraggio stanno preparando i rispetti incontri che si terranno sabato in occasione di Milano Boxe Night 2 “Ho lavorato molto in questi mesi su colpi e movimenti – ci dice Samir KhadimiHo raggiunto una maggiore esperienza e consapevolezza nei miei mezzi. E ciò mi ha dato una maggiore serenità. Anche se del mio avversario, un debuttante, non conosco praticamente nulla, ritengo di potermela giocare alla pari. Io senz’altro farò il mio

Preparazione e pressing, niente deve essere lasciato al caso

Una buona preparazione tecnica ed atletica è alla base di ogni successo, come sottolinea Michele Esposito Rispetto al passato incontro ho avuto più tempo per prepararmi. Ho quindi puntato su un’accurata preparazione tecnico-atletica, supportato dal maestro Vincenzo Ciotoli e dal preparatore atletico Arcangelo Romano. Mi è toccato un avversario duro, ha parecchie vittorie prima del limite. Lo abbiamo studiato bene, per non lasciare niente al caso. Sul ring, gancio destro e pressing asfissiante saranno le armi con le quali chiudere l’incontro nel medio-breve periodo

Visione globale, vietato dare un punto fisso

I grandi obiettivi non si raggiungono per caso. Ci vuole un lavoro costante, un passo alla volta. E’ la convinzione di Matteo Lovaglio, alla ricerca di una nuova vittoria. Milano Boxe Night 2, l’occasione giusta. “Già dall’altra volta mi sentivo migliorato. Una vittoria ti da tanta carica. E per fare ancora meglio ho triplicato gli allenamenti. Con una preparazione molto ampia che mi permettesse di affrontare tanto un avversario picchiatore quanto uno più tecnico. Non voglio dare un punto fisso al mio avversario. Voglio portare a casa la vittoria. E aggiungere un’altro tassello alla mia crescita

Il confronto con i più forti, segreto di crescita

Per qualcuno Milano Boxe Night 2 è l’occasione per fare il salto di qualità. “Affronto questo incontro con doti tecniche decisamente migliorate – ci dice Edmir Sinanaj –Ho approntato la preparazione con una visione più professionistica. E per farlo ho iniziato a lavorare con professionisti. Allenarsi con persone più forti ti obbliga a migliorare. Oggi mi sento diverso, più pronto ad affrontare sfide impegnative

Il pubblico risponde, ora servono gli sponsor

Contiamo di avere 400-450 persone ad assistere a Milano Boxe Night 2 – conclude Vincenzo Ciotoli – Sono numeri che ci fanno intendere che siamo sulla strada giusta. Il pubblico risponde positivamente ma, inutile nasconderlo, senza sponsor è veramente dura organizzare eventi come questo. Eventuali contributi, peraltro fiscalmente detraibili, ci aiuterebbero a proseguire con il nostro progetto. E agevolerebbe i nostri ragazzi a raggiungere gli obiettivi”

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi