Caruso e Cecchetti, mondiali in vista

Dopo la convincente vittoria ai punti contro Ilda Lelo al teatro Principe di Milano, sabato 6 aprile, Cristina Caruso si prepara a difendere uno dei suoi titoli mondiali di kickboxing. Cristina è campionessa del mondo dei pesi medi (tra i 62 e i 65 kg) della WAKO-PRO nello stile K-1 che permette di colpire con pugni, calci e ginocchiate. E’ anche campionessa della DSF. Le possibilità di tornare presto sul ring non le mancano.

Il futuro di Cristina Caruso

“Stiamo valutando le proposte di vari organizzatori – spiega Angelo Valente, che la allena alla palestra Kick and Punch di Pieve Emanuele, alle porte di Milano –. Decideremo a breve quale accettare. Cristina è pronta ad affrontare chiunque. Si allena sempre. Può salire sul ring anche con breve preavviso. Nella sua categoria di peso è la numero 1.”Dopo la vittoria contro Ilda Lelo, il record professionistico di Cristina Caruso è di 11 vittorie e 3 sconfitte. “Non ho mai perso per ko – commenta Cristina – anche se devo ammettere che ho vinto solo una volta prima del limite perché la mia avversaria non era in grado di proseguire a causa di una ferita. Il mio obiettivo è vincere tirando tanti pugni, calci e ginocchiate, mettendo sotto pressione l’avversaria fino all’ultimo secondo dell’ultimo round. Sono sempre ben allenata e riesco ad andare all’attacco fino al termine della contesa. Mi alleno sempre, anche a tavola. Non mangio troppo e per questo motivo tra un match e l’altro peso al massimo tre kg in più rispetto al limite della categoria dei pesi medi. Insomma, se mi chiamano una settimana prima per un combattimento sono pronta! Detto questo, è ovvio che vorrei avere almeno un mese per prepararmi ad una difesa mondiale. Dipende anche dalla qualità della mia avversaria.”

Luca Cecchetti, prossimi match

Luca Cecchetti è campione del mondo dei pesi piuma (tra i 56,500 e i 58,200 kg) della WAKO-PRO nello stile K-1. Combatterà senza titolo in palio, sulla distanza delle 3 riprese da 3 minuti ciascuna, contro il forte olandese Pietro Doorjè il prossimo 11 maggio a Seregno, in Lombardia nella corso della Notte dei campioni. “Luca deve combattere spesso per non perdere contatto con il ring – spiega Angelo Valente – e questo match gli servirà per arrivare nella migliore forma alla difesa mondiale che è prevista per settembre. Annunceremo a breve il nome dell’avversario. Riguardo all’11 maggio, Pietro Doorjè è un agonista di alto livello che ha vinto numerosi titoli ed è quindi l’avversario giusto per Cecchetti.”

Luca Grusovin

Nel team Kick and Punch c’’è anche un nuovo arrivato: Luca Grusovin. “L’ho visto combattere nel pugilato olimpico – dichiara Angelo Valente – e mi ha impressionato. Sapevo che era stato un agonista di kickboxing e gli ho chiesto di tornare a praticare questa disciplina. Luca ha accettato e lo scorso 6 aprile ha pareggiato contro Giacomo D’Aquino al teatro Principe di Milano.”Luca Grusovin è soddisfatto della sua prestazione: “Erano 5 anni che non combattevo nello stile K-1 della kickboxing e sostenere 3 riprese contro un avversario valido come Giacomo mi è stato utile per riprendere confidenza con questo tipo di competizione. Nel pugilato olimpico ho sostenuto circa 70 incontri, perdendone 13 e pareggiandone 6 o 7. A maggio debutterò come professionista nel pugilato al teatro Principe di Milano nel corso di una manifestazione organizzata dalla Opi Since 82 di Salvatore Cherchi. Mi allenerò sia alla Kick and Punch di Pieve Emanuele con Angelo Valente, che alla Opi Gym di Milano con Franco Cherchi.”

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi