Calciomercato Milan: pronto l’addio di Gattuso

Un Milan che ha paura e un allenatore che giura fedeltà pur ammettendo l’incontro con il re dei procuratori. Milan-Lazio di domani vale molto di più di una semplice finale di Coppa Italia: dalle parti di Milanello è chiaro che la considerazione del tecnico presso i tifosi inizia a tremare. Il pari di sabato scorsa contro il Parma ha rimesso in discussione il quarto posto e se è vero che Lazio e Roma non ne hanno approfittato, è altrettanto vero che ora a fare paura è l’Atalanta.

Gattuso, addio a fine stagione

La sfida di stasera per Gattuso sarà l’ennesimo banco di prova: “E’ un periodo che alterniamo buone partite ad altre meno buone – l’ammissione del tecnico calabrese  – dobbiamo trovare continuità di gioco e non regalare nulla agli avversari. In questo momento voglio vedere la bava alla bocca”. Come fare? Sicuramente dimenticando quanto di peggio messo in mostra a Parma: “Non è un problema di modulo, ma come scendiamo in campo. Abbiamo regalato il primo tempo sabato, ci dobbiamo rifare”. Magari evitando di cercare alibi e spingendo subito sull’acceleratore: “Come siamo stanchi noi, lo sono anche gli altri perché il campionato è molto faticoso – prosegue Gattuso – giochiamo in casa, ci saranno tanti tifosi. Due settimane fa ci sono state tante polemiche, deve essere uno spot del calcio italiano”.

La gara con il Parma non è piaciuta

Quello che preoccupa è però che ci sia la concreta possibilità di rivedere in campo un Milan impaurito, come quello che sabato si è rintanato nella sua aria di rigore a farsi schiacciare dal Parma nella strenua difesa di un solo gol di vantaggio: “Speriamo di non sbagliare la partita e regalare una grande gioia ai tifosi”. Anche Gattuso appare senza certezze: serve un Milan diverso e serve subito, perché il tempo stringe. E per far sentire la vicinanza a squadra e tifosi ieri a Milanello era presente tutta la dirigenza milanista (Leonardo, Maldini e Gazidis). Chiaro che il quarto posto vale molto di più che vincere la Coppa Italia, ma il Milan ha l’obbligo morale di provarci.

Milan, il ritorno di Paquetà

Gattuso ha tutti a disposizione compreso Paquetà, pronto a tornare in campo dopo il recente stop per infortunio (“Ci sta che possa partite titolare”). Con lui in campo al fianco di Bakayoko e Kessié, Calhanoglu tornerà nel trio offensivo con Suso e Piatek. Anche se sul piatto c’è sempre quella cena con Mendes e la possibilità di un addio a fine stagione: “Ci vediamo spesso, mi piace la buona cucina e parlare di calcio – l’ammissione di Gattuso, che poi nega ci sia la possibilità di dire addio al Milan a giugno per andare al Newcastle – voci infondate. Ripeto, con Mendes c’è solo una grande amicizia”. Tra due mesi, come ha sempre ripetuto Rino, sapremo.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

2 thoughts on “Calciomercato Milan: pronto l’addio di Gattuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi