Sanga Milano, ultima vittoria platonica

Un bellissimo Ponte Casa d’Aste Sanga Milano manda in archivio la sua splendida annata cogliendo una vittoria platonica ma meritatissima a Costa Masnaga in gara 2 dei playoff e riscatta il -28 subito nella prima sfida. La stagione finisce qui con un 69-61 che rende onore a tutte le ragazze milanesi e allo staff orange con la speranza di aver seminato bene e qualcosa di importante per il prossimo anno. Sugli scudi Royo Torres con 21 punti e Carrara con 12.

Sanga Milano, la cronaca

Costa schiaccia subito sull’acceleratore e va presto sul 9-2 con Baldelli, Rulli e Vente. Milano reagisce solo con Zagni e coach Pinotti chiama dopo 4 minuti il primo time out. Il break fa bene, le Orange rientrano con un altro spirito, Quaroni, Guarneri e Royo Torres riducono il gap 14-8. Le padrone di casa continuano a macinare gioco e punti ma Toffali risponde da 3 e le due squadre sono di nuovo vicine, 18-15 a 2’30” dalla prima sirena. Il gran ritmo su entrambi i fronti fa commettere qualche errore al tiro prima della tripla di Balossi. C’è però ancora tempo per due liberi di Royo Torres e un canestro di Carrara, 21-19 per le lecchesi con cui si chiude il quarto. Riparte meglio Milano che continua a giocare a zona, pareggia subito con Royo Torres e poco dopo, sempre con la spagnola, sorpassa anche 24-27. Costa fatica ad attaccare la zona ospite, il Ponte ringrazia e con 6 punti filati di Zagni scatta sul 35-32. Vente è infallibile dai liberi e Picotti trova lo spiraglio da 3, Costa di nuovo avanti al 19′. L’ultimo tiro della frazione è ancora di Vente che fa 38-35.

Secondo tempo

Squadre al riposo con Milano perfetta ai liberi, 6 su 6, e con le stesse percentuali da 2, 40 per Costa, 41 per il quintetto ospite. Il Sanga ci tiene a fare bella figura, gioca sereno e con Guarneri dalla lunetta e Toffali scappa ancora in apertura di terzo quarto, 38-41. Vente dalla lunetta limita i danni, Royo Torres fa un mini break ed è 40-45 mentre la zona meneghina continua a far soffrire l’attacco biancorosso di casa. Spinelli impatta da 3, ma Trianti e Quaroni spingono ancora il quintetto lombardo avanti 47-51 costringendo coach Pirola a chiamare un time out. Rulli fa avvicinare le compagne ma Visigalli ristabilisce le distanze dalla lunga distanza, 49-54 alla fine del terzo quarto. Subito Baldelli da 3 per il -2, prima del nuovo rush di Royo Torres che vale il 52-57. Rulli risponde con 4 punti di fila e nessuno riesce a fare il break decisivo. Ci prova Carrara con la bomba da 3, Tibè con un libero tiene ad un solo possesso Costa, 57-60. Carrara on fire ancora a segno da 3, 59-63 e le emozioni sembrano non finire mai. Veloce botta e risposta fra Quaroni e Allevi, il finale però è ancora targato Orange che con Carrara e Royo Torres vanno a segno e permettono a Milano di conquistare una vittoria di prestigio 61-69 in casa di Costa e di chiudere la sua grande stagione nel migliore dei modi.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi