PalaBadminton, la festa dei tricolori

Tutto pronto al PalaBadminton di Milano per la 43esima edizione dei Campionati Italiani Assoluti e la seconda dei Campionati Italiani di Para-Badminton. Inizieranno il 10 Maggio per concludersi con le finali il 12 Maggio. Per la seconda volta nella storia del Badminton i due eventi si svolgeranno contemporaneamente. I titoli tricolore di entrambe le discipline si assegneranno nella casa del Badminton azzurro. Se il successo degli assoluti è diventato negli anni una solida conferma, quest’anno per la prima volta anche il ParaBadminton assegnerà i primi storici titoli omologati visto la numerosa crescita rispetto alla passata edizione.

I numeri al PalaBadminton

Oltre 150 atleti presenti nella città meneghina, con 42 club iscritti. Record di partecipazione per la Lombardia. Si piazza al primo posto con 9 team e ben 52 atleti. Se il Lazio e la Sicilia con 7 club seguono la Lombardia, spiccano anche i numeri di partecipazione dell’Alto Adige (36 atleti e 5 Club) e del Piemonte (20 atleti e 3 Club). Undici le regioni presenti in totale. All’Alto Adige, Lazio, Lombardia, Piemonte e Sicilia sia aggiungono anche la Campania, la Liguria, le Marche, il Molise, la Sardegna e il Veneto.

Rosario Maddaloni

Grande attesa su Rosario Maddaloni (GS Fiamme Oro) che in caso di vittoria nel singolare maschile potrebbe raggiungere il sesto titolo consecutivo come Paolo de Paoli (1978-1983) e diventare il secondo atleta maschio per titoli conseguiti in tutte le discipline. Maddaloni dovrà vedersi le spalle dal compagno di club Giovanni Greco, testa di serie numero 2 del seeding, da Matteo Bellucci (BC Milano), numero 1 del tabellone e dai giovani Enrico Baroni (GSA Chiari), Giovanni Toti (GSA Chiari) e Fabio Caponio (CS Aeronautica Militare) possibili outsider.

Doppio maschile

Il talento azzurro proverà anche a riconquistare il titolo del doppio maschile in copia con Giovanni Greco, sfuggitogli lo scorso anno per mano di Lukas Osele e Kevin Strobl (ASV Malles/CS Aeronautica Militare). Occhi puntati anche qui su Fabio Caponio e Giovanni Toti e sui finalisti del 2018, Gianmarco Bailetti e David Salutt (BC Milano/SC Meran).

Singolare femminile

Nel singolare femminile la regina del 2018, Katharina Fink (SSV Bozen) è attesa da un cammino ostico, visto che la finalista dell’anno scorso Judith Mair (ASV Malles), potrebbe essere sua possibile avversaria già nella semifinale. Aperta invece la lotta nella parte bassa del tabellone con Giulia Fiorito (GS Fiamme Oro), Yasmine Hamza (SSV Bozen), Chiara Passeri (GSA Chiari), Lisa Sagmeister (ASV Malles) pronte a contendersi la finale tricolore.

Doppio femminile

Nel doppio femminile andranno a caccia del terzo titolo consecutivo Silvia Garino e Lisa Iversen (ASV Malles/CS Aeronautica Militare); le avversarie principali sembrano essere rappresentate dalla tue teste di serie principali rispettivamente Mair/Sagmeister e FInk/Hamza.

Doppio misto

Sfida aperta infine nel doppio misto dove si andrà alla ricerca dei nuovi campioni nazionali vista l’assenza di Rosario Maddaloni e Jeanine Cicognini. Tra i favoriti appaiono Fabio Caponio e Martina Corsini (CS Aeronautica Militare/BC Milano) e Kevin Strobl e Silvia Garino, ma nutrono chance di successo anche David Salutt e Chiara Passeri, Simon Koelleman e Lisa Sagmeister (ASV Malles), Lukas Osele e Giulia Fiorito e Gianmarco Bailetti e Lisa Iversen. L’appuntamento quindi è al PalaBadminton.

News Reporter

1 thought on “PalaBadminton, la festa dei tricolori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi