Hockey Inline: Luca Rigoni, dal Milano Quanta alla nazionale italiana

Il coach del Milano Quanta, Luca Rigoni, è il nuovo commissario tecnico della nazionale italiana di hockey inline. Prende il posto di Cristian Rela, che ha salutato la Federazione Italiana Sport Rotellistici. Rela aveva seguito gli azzurri per nove competizioni iridate ottenendo quattro argenti, di cui gli ultimi due nel 2016 ad Asiago e nel 2017 ai WRG di Nanjing in Cina. Lo scorso anno l’Italia ha chiuso all’ottava posizione il Mondiale di hockey inline svoltasi nuovamente ad Asiago. 

Luca Rigoni, nuova avventura con la nazionale italiana

A capo della nazionale italiana senior è stato nominato il suo vice, Luca Rigoni. Già coach della Junior maschile, sarà affiancato nella sua nuova avventura con tutta probabilità dal tecnico ed ex giocatore azzurro Denis Sommadossi. “Desidero ringraziare personalmente, e a nome di tutto il Consiglio federale, Cristian Rela per l’ottimo e prezioso lavoro svolto per il mondo delle discipline rotellistiche – le parole del presidente FISR e World Skate, Sabatino Aracu -. Nel ruolo di commissario tecnico della Nazionale azzurra di hockey inline, ricoperto per tanti anni con costante impegno, Rela ha raggiunto grandissimi risultati, sfiorando la vetta mondiale. Speriamo, in futuro, di poter contare ancora sulla sua disponibilità”. 

Tanti trionfi alla guida del Milano Quanta

Ora si apre ufficialmente l’era di coach Luca Rigoni. Il 28 giugno del 2016 ci fu la sua nomina a coach del Milano Quanta. Smessi i panni di giocatore, l’ex attaccante veneto si gettò a capofitto prima nel doppio ruolo di allenatore – giocatore, per poi sedersi in panchina con soluzione di continuità. E i risultati parlano per lui. Due Scudetti vinti, due Coppa Italia, tre Supercoppa Italiana, altrettante Coppa FISR e un secondo posto in European League che ancora grida vendetta.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

1 thought on “Hockey Inline: Luca Rigoni, dal Milano Quanta alla nazionale italiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi