Blue Storms, Anderson si dimette

La notizia era nell’aria già da diverse settimane, ma la società ha deciso di renderla pubblica oggi, a pochi giorni dall’ultimo impegno stagionale dei Blue Storms, il match contro la capolista del ranking di Seconda Divisione, i Rhinos Milano.

L’annuncio dei Blue Storms

L’avventura, sfortunata, di coach Wayne Anderson Jr. con il team bustocco si concluderà all’indomani di questo incontro. Lo stesso avverrà per Riccardo Lo Presti, storico leader del coaching staff rosso-blu che, però, difficilmente resterà lontano dalla squadra. “Ritengo che dopo tanti anni, ai Blue Storms serva cambiare e il cambiamento deve iniziare dal coaching staff”. Lo ha dichiarato Riccardo “Acido” Lo Presti. “Io sono molto legato a questa squadra, ma ai ragazzi servono stimoli nuovi, che io non mi sento di poter più dare”. Diverse le motivazioni di Wayne Anderson, arrivato in Italia con aspettative che, a suo avviso, non sono state rispettate.

Dichiarazioni

Al termine della partita contro i Rhinos, il 25 maggio, rassegnerò il mio incarico da Head Coach dei Blue Storms. Riccardo Lo Presti si dimetterà da coordinatore del reparto difensivo. Entrambe le decisioni sono note da tempo alla dirigenza del team. Sia io che Riccardo abbiamo parlato al Presidente Fabio Parma. Per quanto mi riguarda, dopo il mio colloquio con lui, ho informato allenatori e giocatori della situazione e delle ragioni dietro alle mie dimissioni. Sia io che Riccardo abbiamo preferito aspettare a rendere pubblica la notizia per non creare distrazioni alla squadra durante la stagione. Sarà un grande onore per me concludere la mia carriera da allenatore in Europa dividendo il campo con una persona che gode di così tanto rispetto nella comunità del football italiano come Riccardo.

L’addio

Quando ho accettato questo incarico come Head Coach, mi aspettavo di ereditare una squadra di vertice di questo campionato. Il mio compito avrebbe dovuto essere quello di portarla al livello successivo, e a competere nel Silver Bowl. Dopo il primo allenamento insieme, le mie aspettative sono drasticamente cambiate. Nessuno di noi sapeva che 1/3 della squadra non sarebbe tornato a giocare, per varie ragioni. L’obiettivo stagionale, quindi, è diventato quello di costruire per il futuro. Io e mia moglie Kathryn, vogliamo esprimere la nostra gratitudine nei confronti di tutto il direttivo dei Blue Storms, per aver reso indimenticabile la nostra permanenza a Busto Arsizio. Dio mi ha regalato l’opportunità di lavorare con dei grandi allenatori e con dei meravigliosi atleti. I legami di amicizia che abbiamo creato dureranno ben oltre questa stagione. Per quanto mi riguarda, credo che Dio abbia usato questa esperienza per farmi crescere sia professionalmente che come persona, in vista di ciò che mi riserverà in futuro. Sia gloria a Dio!

Il bilancio finale

Mi rendo conto che il nostro record stagionale può non rispecchiarlo, ma abbiamo fatto grandi passi in avanti per tutta la stagione e chi verrà dopo di me a guidare la squadra trarrà vantaggio dalle fondamenta che abbiamo posto. Partita dopo partita i nostri giocatori sono scesi in campo dando il meglio, a prescindere da quali fossero le circostanze: sul campo hanno dato sempre tutto. Da allenatore, non avrei potuto chiedere di più. Desidero inoltre riconoscere il bel lavoro svolto dai nostri coach con le squadre giovanili di flag football e con quella femminile, le Tempeste. Tutti e 4 i team di flag hanno rappresentato benissimo la famiglia Blue Storms. I prossimi giorni li passerò cercando di godere al meglio del tempo che mi resta con i miei colleghi e con i ragazzi, e cercando di preparare questo ultimo impegno e completare quindi la nostra missione.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi