Vero Volley Banco BPM Monza sesta

La Vero Volley Banco BPM Monza termina al sesto posto le finali nazionali Under 16 maschili 2019 di Alba Adriatica. La squadra di Massimo Eccheli, arrivata in Abruzzo da campione d’Italia in carica seppur con un gruppo totalmente nuovo rispetto alla passata stagione, ha chiuso la sua positiva avventura nell’evento con una sconfitta per 3-2, nella finale per il 5°/6° posto, contro Castellana Grotte.

Vero Volley Banco BPM Monza, il punto

I monzesi, partiti fortissimo con tre vittorie nel girone di qualificazione, hanno superato successivamente il girone finale grazie a due vittorie su tre confronti utili a regalargli il pass per i quarti di finale. La sfida contro Cuneo, persa al tie-break, ha spezzato il sogno scudetto. Non la voglia di continuare ad esprimere una bella pallavolo. Vinta con personalità la semifinale dal quinto all’ottavo posto contro Catania 3-0, la Vero Volley Banco BPM ha impattato ancora una volta (come nel girone finale) contro Castellana Grotte. Ha perso solo al quinto set il testa a testa contro i pugliesi. La formazione del Consorzio Vero Volley torna a casa con la consapevolezza di essere stata protagonista di un bel cammino. C’è un pizzico di rammarico per non essere riuscita a spuntarla, per due volte, al quinto set.

Dichiarazioni

“Siamo felici del cammino intrapreso nella competizione, anche se lasciamo l’Abruzzo con un pò di rammarico per non essere riusciti a chiudere due tie-break a nostro favore – ha dichiarato il responsabile del settore giovanile maschile del Vero Volley, Mauro Rech -. I 3-2 questa volta non ci sono stati favorevoli, nonostante la bella pallavolo espressa. Abbiamo commesso qualche errore nei momenti determinanti: penso a qualche situazione contro Cuneo. Torniamo a casa comunque con un bagaglio di esperienza importante, utile alla crescita dei nostri atleti. Le finali nazionali sono un appuntamento assolutamente arricchente per tutti: la squadra è cresciuta molto durante l’anno e non ha smesso di farlo in questi giorni. Grazie ai ragazzi, allo staff, ai genitori che ci hanno seguito”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi