Costanza Verona resta all’Allianz Geas

Anche l’anno prossimo il pubblico rossonero potrà applaudire i guizzi di Costanza Verona. E’ reduce da una buona stagione, in cui è emersa in particolare la sua abilità a dare strappi importanti e imprevedibilità al gioco di attacco. La palermitana “Cocca” ha iniziato a giocare a basket alla Andros Palermo, prima di passare a Battipaglia, con la quale ha esordito in A1, a Torino e poi a Sesto. Costanza è figlia d’arte. Sua madre, Simona Chines, ha giocato in serie A con l’allora Verga Palermo. E infatti l’istinto sul campo sembra essere un suo patrimonio innato.

Costanza Verona, carriera

Playmaker di dinamismo e tenacia, Verona aggiunge ai tempi di regia classici la predisposizione naturale a ficcanti penetrazioni. “Cocca” ha finito la prima stagione all’Allianz Geas con una media di 6.5 punti (48% da due), 2.8 rimbalzi e 2 assist, riuscendo a sfornare diverse prestazioni di qualità, come quella dell’andata contro la sua ex squadra Torino, terminata a 14 punti (con 4/4 da due e 2/3 dai 6.75), 4 rimbalzi, 6 assist e 22 di valutazione, oppure come quella del ritorno, sempre contro le piemontesi, chiusa a 15 punti (3/4 da due e 3/4 da tre), 4 rimbalzi, 3 assist, 19 di valutazione in neanche 16’ di utilizzo. Ad A1 terminata, Verona, come programmato con i dirigenti sestesi, è andata in doppio tesseramento a rinforzare la squadra della sua città, alle prese con i playoff della serie cadetta: il risultato è stata la promozione in A1, corredata a titolo individuale da 12.7 punti (48% da due e 44% dalla distanza), 6.3 rimbalzi, 1.8 assist e 14.1 di valutazione; striscia che ha poi visto l’Andros riuscire nell’impresa della promozione. Costanza è anche una giocatrice-base della nazionale Under 20. Disputerà l’Europeo in Repubblica Ceca dal 3 all’11 agosto.

Dichiarazioni

“Quest’anno è stato per me positivo, sia dal punto di vista cestistico che personale. Sono soddisfatta del mio percorso e del lavoro fatto, anche se so di avere molta strada ancora da fare. I presupposti per rimanere all’Allianz Geas c’erano già tutti. Per questo avevo subito accettato la proposta di Zanotti e della società. Qui mi sono trovata molto bene, sia con le compagne che con lo staff tecnico, a partire da Cinzia fino ad arrivare a Davide Bocci (preparatore atletico, ndr) e a Nazareno Lombardi, Antonio Pollice e Martina Gargantini (assistenti di coach Zanotti, ndr). Anche dal punto di vista del supporto medico e sanitario il Geas si è sempre dimostrato molto presente, grazie ai fisioterapisti Giulia Valtolina e Nicolò Spinelli. Dall’anno prossimo mi aspetto di riuscire a fare un ulteriore passo in avanti e di riuscire a migliorare il mio playmaking, alternandomi sempre con Giulia Arturi e potendo imparare cose nuove da lei. Inizierò il raduno con la nazionale Under 20 il 3 luglio: il ritiro si svolgerà tra Udine e Bormio. Il 3 agosto partiremo per Praga. Per me sarà l’ultimo anno di nazionale Under 20. Penso che la squadra sia competitiva. L’obiettivo è riuscire a consolidare il gruppo e portare a casa il massimo risultato possibile. Abbiamo dei sogni nel cassetto che ci piacerebbe realizzare”.

News Reporter

1 thought on “Costanza Verona resta all’Allianz Geas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi