Olimpia Milano, le pagelle
Credit Alessandro De Giorgio

Sono passati solo 6 giorni dallo sweep subito per mano della Dinamo Sassari ma già c’è aria di regolanto di conti di casa AX Milano. Andiamo ad analizzare com’è andata la stagione degli interpreti Bianco Rossi per cercare di capire da chi potrà ripartire il nuovo corso meneghino.

(00) Amedeo Della Valle 5: l’ ex Reggiana è arrivato a Milano con la patente di bomber di Eurocup( 20 di media ad allacciata di scarpe nella scorsa stagione) e LBA, dopo le prime apparizioni è stato progressivamente accantonato e intristendosi ha sfruttato male le poche occasioni concessegli. Sirene tedesche per lui, la sua permanenza è strettamente legata a quella del coach, in caso di riconferma di Pianigiani, il ragazzo di Alba partirebbe sicuramente. #facciatriste

(2) Mike James 7: l’ex Omegna è stato additato da parte del pubblico milanese come capro espiatorio dell’ eliminazione meneghina. A modesto parere di chi scrive, senza di lui questa sarebbe stata un’ annata ancora più triste in casa AX Milano. Alphonso Ford Trophy, MVP del mese di febbraio e secondo quintetto di Eurolegue per lui in stagione. Ha un’ altro anno di contratto, a meno di grossi ribaltoni societari, dovrebbe restare all’ ombra della Madonnina anche il prossimo anno #MVP

(5) Vlado Micov 6: il professore ha disputato la solita stagione di classe e concretezza, spremuto con un minutaggio pressochè folle, è arrivato al momento clou dell’ anno con la spia della benzina in riserva. Rinnovo quasi firmato per lui. #professore

(7) Arturas Gudaitis 7: stava disputando la stagione della consacrazione a livello europeo quando il suo ginocchio ha fatto crack, il prossimo anno sicuramente resterà in Bianco Rosso. #insostituibile

(9) Dairis Bertans SV: come per Kalnietis lo scorso anno, coach P probabilmente si è dimenticato di averlo a libro paga. Il miglior tiratore di tutta l’ Eurolegue ha scaldato la panchina finchè non ha provato l’ esperienza NBA in maglia Pelicans. #mr50%

(13) Simone Fontecchio SV: ha giocato poco e con poca fiducia del coach, stagione decisamente ingiudicabile. Come diceva il maestro Iglesias “la valigia sul letto è quella di un lungo viaggio”. #inpartenza

(15) Kaleb Tarczewski 6: stagione solida ma macchiata dai troppi falli effettuati a gara, dovrebbe lavorare su qualche movimento spalle a canestro ma nonostante tutti i suoi limiti tecnici, ha tenuta a galla la baracca in un finale di stagione complesso. Farà sicuramente parte del nuovo roster. #tarcisio

(16) Nemanja Nedovic 5: l’ ex Malaga era partito a pallettoni, 2 mesi ad altissimi livelli in ambo le metà campo e parvenza di equilibratore di squadra. Dal primo infortunio non è più rientrato a quei livelli. #cristallo

(19) Mindaugas Kuzminskas 5.5: ala piccola adattata per 2 anni a ruolo di ala forte, già questo dovrebbe bastare per far capire i perchè del suo rendimento sotto le aspettative. Nonostante tutto, è stato uno dei pochi a fare lo switch mentale indispensabile per affrontare i Playoff. Sicuramente disputerà la prossima stagione lontano da Milano. #ricciolidoro

(20) Andrea Cinciarini 6: il voto è più per il cuore che per le prestazioni. Il capitano è stato relegato in angolino della panchina e umiliato con scampoli di partita solo per fare “rumba”. Come per ADV, alcuni insider sostengono che il suo destino sia legato a quello di coach P, dovesse restare lui, il Cincia saluterebbe nonostante la proposta di rinnovo messa sul piatto dell’ Olimpia. #cuoreolimpia

(21) James Nunnaly 5.5: partito con le marce alte, è naufragato assieme a tutta la truppa sul finire di stagione, sufficienza non raggiunta. Preso per fare il salto definitivo in Eurolegue, non ha inciso nei playoff di LBA. Tecnicamente ha un’altro anno di contratto, in pratica vedi ADV e Cinciarini. #riproviamoci

(23) Christian Burns 4.5: pochi minuti, sfruttati male e l’ onta di un’accusa di doping a fine stagione, peggio non poteva andare. #benenonbenissimo

(32) Jeff Brooks 6: difensivamente un fattore, offensivamente non pervenuto. Il ruolo dell’ ala forte nel gioco di Pianigiani è sostanzialmente quello di prendere rimbalzi e qualche tiro sugli scarichi, non il massimo per le sue qualità. Dovrebbe restare anche per il prossimo campionato. #lavorooscuro

(55) Curtis Jerrells 5: stagione altalenante per the shoot. Il pretoriano di coach P ha alternato gare sontuose a prestazione da CSI, il tutto condito dalla sua proverbiale incapacità nel creare gioco. Il texano è dato in partenza #persempregrazie

(92) Alen Omic 3: preso a stagione in corso per sostituire Gudaitis, è servito quasi esclusivamente per sostituire le lampadine della secondaria del forum. E’ già in auto direzione Bosnia. #mistero

Coach Pianigiani 2: ad inizio stagione aveva 4 obbiettivi: Supercoppa, coppa Italia, Scudetto e Playoff di eurolega. Di questi, solo la Supercoppa è stata centrata; gli altri, tutti falliti miseramente e con discrete figure barbine effettuate. Se a questo aggiungiamo l’ incapacità di creare un sistema difensivo decente, un non gioco offensivo e la spreco di capitale umano, non si può che gridare al fallimento. La sua posizione è al vaglio della proprietà, ad ora ci sono il 50% di possibilità di vederlo lontano da Milano. #ciaone

Livio Proli 1: Il suo regno in Olimpia è finito sotto i colpi della ghigliottina di Re Giorgio Armani, il dirigente di Mondovì è stato silurato per motivi interni al gruppo Armani ma i danni tecnici causati dalla sua gestione sportiva, resteranno sulla pelle dei tifosi milanesi per tanto tempo. #megliotardichemai

News Reporter
Classe '83, ex giocatore di basket (12 anni di attività), laureato in scienze dell'organizzazione applicata allo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi