Vissia Trovato, una sfida mondiale

Sabato 22 giugno, allo Show Conference Centre di Edmonton, in Canada, Vissia Trovato (12-2 con 5 vittorie per KO) sfiderà la campionessa mondiale dei pesi piuma WBC/WBA Jelena Mrdjenovich (38-10 e 2 pari con 19 KO) sulla distanza delle 10 riprese. E’ una grande occasione per Vissia – che è gestita dalla Opi Since 82 di Salvatore Cherchi – e che è reduce dalla bella prestazione contro la messicana Erika Cruz Hernandez lo scorso 8 marzo al Superstudio Più di Milano. Vissia ha già vinto il titolo mondiale, versione IBO, ma nella categoria dei pesi supergallo, il 5 novembre 2016, superando ai punti Galina Koleva Ivanova ad Ascona, in Svizzera. Vissia è anche diventata campionessa d’Europa dei pesi piuma e campionessa intercontinentale dei pesi piuma WBA. Insomma, è abituata a combattere ad altissimo livello.

La preparazione

Per affrontare l’impegno più importante della carriera, a casa della sua avversaria, Vissia si sta preparando con il maestro Alfredo Farace alla palestra “The Ring” di Cernusco sul Naviglio, alle porte di Milano, ed alla “Boxe Ascona”. Insieme a loro, partirà per il Canada anche il peso supermedio Marzio Franscella (8-0 con 4 KO) che sfiderà il messicano Juan Sergio Torres Perez sulla distanza delle 6 riprese. Anche Franscella fa parte della “Boxe Ascona”, che ha un rapporto di collaborazione con l’Opi Since 82.

Le parole di Vissia Trovato

“Tutto procede nel migliore dei modi. Non ho problemi a fare il peso. I piuma sono la mia categoria naturale, solo una volta ho combattuto nei supergallo, e tra un match e l’altro peso solo tre o quattro chili in più rispetto al limite dei 57,153 kg. Seguo la dieta tutto l’anno, non solo quando so che devo combattere. Ho saputo di questa grande occasione un paio di mesi fa e questo mi ha dato il tempo di prepararmi nella maniera giusta.”

Jelena Mrdjenovich

“La sua arma migliore è il gancio sinistro. E’ con quello che ha ottenuto la maggior parte delle vittorie prima del limite. Dovrò stare attenta a non prendere il suo gancio sinistro fino all’ultimo secondo del decimo round. E’ dieci centimetri più alta di me (170 cm contro 160), ma sono abituata a combattere contro avversarie molto più alte. Detto questo, abbiamo la stessa età (36 anni). Amiamo entrambe la battaglia a viso aperto. Jelena non è una che scappa quando viene colpita duramente. Quindi, sono sicura che daremo vita ad un combattimento spettacolare e penso proprio di vincerlo.”

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi