Lorenzo Bernardi lascia Perugia: ma niente Powervolley Milano per lui

Lorenzo Bernardi non è più l’allenatore di Perugia, ma non sarà nemmeno quello della Powervolley Milano. L’annuncio del divorzio con il club umbro l’ha dato lo stesso tecnico su Instagram, il quale però arriva tardi all’appuntamento con la società di Lucio Fusaro.


Lorenzo Bernardi, addio a Perugia

Il post di Lorenzo Bernardi su Instagram è una dichiarazione d’intenti: “Ciao Perugia e sirmaniaci – si legge – da oggi sarò “solo” il primo tifoso di Perugia, urlando da lontano i cori della curva sempre accanto a tutti voi… Per l’amore che provo per questa città e per voi, splendidi tifosi, ci tenevo ad essere io il primo a darvi il triste annuncio che non potrò essere il condottiero che condurrà la Sir Conad Perugia verso nuovi successi. Così ha deciso la società”. Quest’ultima frase (“Così ha deciso la società”) ricalca il pensiero che Bernardi ha avuto finora, quando si è sempre dichiarato il tecnico di Perugia anche nel prossimo futuro.

La Powervolley Milano ha già scelto Roberto Piazza 

Il futuro di Lorenzo Bernardi, per ora, appare nebuloso. Di sicuro non sarà l’allenatore della Allianz Powervolley Milano, che ormai ha scelto Roberto Piazza, oggi ct dell’Olanda e già vice dello stesso Bernardi. Nella giornata odierna, oltretutto, l’incontro tra il presidente Lucio Fusaro e Joop Alberda è servito per limare gli ultimi dettagli: “Oggi è un giorno pieno di lacrime per me, ma nel mio cuore rimarrà indelebile il calore e l’amore che avete saputo donarmi in questi splendidi e indimenticabili anni. Sempre forza Perugia” ha concluso Bernardi su Instagram. Un futuro lontano a Milano e dall’Allianz Cloud.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi