Andrea Giani: “Milano, addio difficile”

Andrea Giani è stato uno dei grandi ospiti del XXIII Premio Internazionale Fair Play-Menarini, a Castiglion Fiorentino. A margine dell’evento ha parlato ai microfoni di MilanoSportiva.

Le parole di Andrea Giani

Sono molto contento di essere tornato in una piazza straordinaria, con una squadra forte. Ci ho vissuto da giocatore e da allenatore quasi 14 anni. E’ un bel salto. Io erede di Velasco? Mi dispiace che sia stato il suo ultimo anno di allenatore. Ha dimostrato coerenza, anche in questo. C’è sempre tanto da imparare da uno come lui. Zaytsev è un mio giocatore. Ci siamo parlati tanto. L’importante è capire che ci sono pochissimi club nel mondo come Modena, che anche quest’anno ha giocato per vincere.

L’addio a Milano

E’ stata una scelta di pancia, difficile. Abbiamo fatto due anni di crescita in un bel progetto. La differenza l’ha fatta la passione. E’ un fuoco che arde. Certe scelte non sono razionali ma è così. Pace è fatta con Fusaro? Le persone si stimano quando hanno lavorato bene insieme. Ha capito la mia scelta. Ci siamo sentiti. Chiaramente non è felice ma l’ha capita. Che effetto mi farà arrivare al Palalido? L’ho aspettato tanto… Sarà un bell’evento. Quest’anno abbiamo già portato 13.000 persone al Forum per una partita di regular season. Tanta roba.

Il premio Fair Play-Menarini

Emozioni, valori e le grandi stelle dello sport italiano ed internazionale. Questi gli elementi che hanno reso la cerimonia di premiazione del XXIII Premio Internazionale Fair Play-Menarini un momento indimenticabile. La manifestazione ha visto il suo apice nella straordinaria affluenza di pubblico registrata giovedì sera. Ancora una volta la manifestazione internazionale dedicata all’etica e al fair play ha infatti richiamato l’attenzione di giornalisti, appassionati e supporters dei premiati dell’edizione 2019. Hanno gremito in ogni ordine e posto piazza del Municipio nel suggestivo centro storico di Castiglion Fiorentino.

News Reporter

3 thoughts on “Andrea Giani: “Milano, addio difficile”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi