Carlo Muraro: Antonio Conte ottima scelta ma serve il sostegno di tutti

Il recente arrivo di Antonio Conte sulla panchina dell’Inter ha creato nell’ambiente nerazzurro nuove aspettative. La storia professionale dell’allenatore legittima nei tifosi e nella società sogni ambiziosi per un pronto riscatto dopo una deludente stagione chiusa al terzo posto con un distacco abissale dalla Juventus Campione d’Italia. Bisogna però affrontare la realtà e chiedersi se nell’ambiente non serpeggi l’idea che basti l’indiscussa ed indiscutibile preparazione e professionalità di Antonio Conte per far tornare grande l’Inter. Ne abbiamo parlato con Carlo Muraro che, con la sua solita franchezza, tra soddisfazioni e dubbi, ci ha esposto il suo pensiero circa il nuovo corso intrapreso dal club nerazzurro. Anche alla luce dei recenti sviluppi di mercato.

Antonio Conte, la scelta migliore per riportare l’Inter ai vertici

La scelta di Antonio Conte alla guida tecnica dell’Inter non si discute – sostiene con fermezza Carlo MuraroParliamo di un professionista ineccepibile, il suo passato è lì a dimostrarlo. Nel suo modo di lavorare ci sono tutti i crismi necessari per puntare a grandi obiettivi. Senza trascurare la sua profonda conoscenza del campionato e dei calciatori italiani. Nel suo bagaglio tecnico ci sono grinta agonistica e fame di vittoria. Ciò che serve per dare la giusta carica alla squadra ed all’ambiente. E colmare il gap tecnico, tattico, agonistico che in questi anni hanno allontanato l’Inter dai vertici nazionali ed internazionali”

Tutti devono remare dalla stessa parte

Il giusto approccio mentale, l’intensità nel metodo di lavoro, la furia agonistica e la fame di vittoria sono gli elementi basilari per aprire un nuovo corso. E Conte è senza dubbio capace di trasmetterli alla squadra. Ma da soli non bastano, serve che l’ambiente lo segua. Tutti devono remare dalla stessa parte, dal magazziniere fino al Presidente

Serve un progetto chiaro

Inutile nascondersi – sottolinea Carlo Muraro – ci vorrà tempo per costruire una squadra vincente in grado di lottare per gli obiettivi più prestigiosi, in Italia come in Europa. I tifosi lo sanno, confido nella loro intelligenza. Ma è necessario essere chiari sin da subito. Serve un progetto chiaro, a partire dalla società che deve mettere Antonio Conte nella condizione migliore per operare. Ciò vuol dire fare i giusti investimenti sul mercato. Fino ad ora si sono mossi bene, ma serve dell’altro

Mercato ok, in attesa del colpaccio

Se dovessi dare un voto al mercato dell’Inter – conclude l’ex attaccante dell’Inter – gli darei un bel sette. Diego Godin, a dispetto dell’età non più giovanissima, ha forza fisica e con Milan Skriniar e Stefan de Vrij costituisce un bel muro difensivo. Nicolò Barella è un giovane dalle tante risorse. E’ in grado di ricoprire tutti i tre ruoli del centrocampo e giocare anche da regista basso. Senza contare che è già nel giro della Nazionale e quindi ha avuto modo di calcare palcoscenici internazionali. Se poi arrivasse un centrocampista forte fisicamente, capace di accompagnare l’azione e con buon senso del gol si costituirebbe il giusto collante con il reparto offensivo. Nota dolente, per il momento, del mercato. Lautaro Martinez da solo non può bastare, l’arrivo di Edin Dzeko e Romelu Lukaku è ancora da definire. Non mi meraviglierei se l’Inter non ci riservasse un colpaccio dell’ultimo minuto

News Reporter

2 thoughts on “Carlo Muraro: Antonio Conte ottima scelta ma serve il sostegno di tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi