Kally NC Milano: confermata bomber Gragnolati, Repetto sister presenti

Continuano i movimenti in casa Kally NC Milano, con la società che ha annunciato le conferme di Anna Repetto, Laura Repetto e Arianna Gragnolati. Dopo l’ingaggio di Carla Carrega e il rinnovo di Gaia Apilongo, dunque, continua a delinearsi il roster per la prossima stagione.

Kally NC Milano, sorelle Repetto a rapporto

La conferma di Anna e Laura Repetto permette alla società di poter avere confermate due atlete di spessore: “Siamo super entusiaste e felici di ricominciare questa stagione con il Kally NCMilano Pallanuoto – l’ammissione delle Repetto sisters – ripartiamo da una quinta posizione, per provare a fare ancora meglio. Noi ce la metteremo tutta”.

Arianna Gragnolati, un bomber al servizio di Milano

La conferma di Arianna Gragnolati, invece, permetterà a Milano di tenersi ben stretta la sua bomber. Arrivata l’anno scorso da Rapallo, classe 1996, fa parte del giro del Setterosa da diverso tempo. L’allenatore Leonardo Binchi punta molto su di lei, per la crescita di tutta la Kally NC Milano.

Anna Repetto e Marzia Imperatrice in nazionale

La Kally NC Milano è una società sportiva che partecipa al campionato italiano di serie A1 femminile di pallanuoto.Ma è anche l’unica società milanese, al femminile, che milita in un massimo campionato italiano. Un progetto che sta portando i suoi primi frutti, tanto che la nazionale Under 20, prossima a partecipare ai mondiali di Madeira, in Portogallo, dal 7 al 16 settembre, avrà in squadra anche due atlete milanesi. Il tecnico federale Paolo Zizza ha convocato per il lungo collegiale a Santa Maria Capua Vetere (5-29 agosto) diciannove atlete. Tra queste Anna Repetto e Marzia Imperatrice della Kally NC Milano. Durante il raduno due allenamenti congiunti: con l’Olanda dal 9 al 15 agosto e con l’Ungheria dal 24 al 27 agosto.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi