Allianz Geas, tutti al lavoro

Clima rilassato, facce sorridenti e al contempo determinate: l’Allianz Geas ha cominciato così la stagione 2019-2020. Il PalaNat ha riaperto le sue porte per la prima giornata di lavoro a un gruppo che presenta diverse novità e altrettante conferme di peso. Fra queste ultime di diritto la prima citazione va alla capitana Giulia Arturi, alla diciannovesima (!) stagione in rossonero, accompagnata dalla ormai veterana Elisa Ercoli, reduce dall’esperienza agli Europei con la nazionale A; poi le due grandi medaglie d’oro dell’estate, Costanza Verona e Ilaria Panzera, rispettivamente con l’Italia Under 20 e con quella Under 18: la prima, classe 1999, inserita nel miglior quintetto della manifestazione e la seconda, nata nel 2002, eletta Mvp del torneo. Per quanto riguarda le straniere, alle conferme delle statunitensi Brooque Williams e Sophie Brunner (che inizierà a lavorare con le compagne nell’allenamento di oggi, martedì) si è aggiunto l’acquisto della lunga slovacca Sabina Oroszova, che si è presentata in forma e motivata. Il reparto delle italiane è stato invece rinforzato con gli arrivi di Sara Crudo, Arianna Zampieri (che nelle prossime settimane sarà impegnata con la nazionale di 3×3) e Arianna Botteghi.

Le parole di Arturi

Subito la parola ad Arturi, la più indicata a fare gli onori di casa ai nuovi arrivi: “Ormai -sorride- per anzianità mi batte soltanto Carletto (Vignati, storico dirigente sestese, ndr). Ogni anno alla fine dell’estate, quando rientro in palestra sono sempre molto carica, anche perché ogni stagione c’è sempre qualcosa di diverso da fare, qualche novità, qualche nuovo obbiettivo. Stiamo riprendendo da dove avevamo lasciatol’anno scorso, con in più l’inserimento di alcune giocatrici. Rivedere tutte le ragazze è stata una grande gioia: il “mood”generale di squadra è davvero positivo”.

Sara Crudo

Conferma Sara Crudo: “Il primo allenamento è stato intenso: inoltre, mi sono divertita molto. Oggi ovviamente non abbiamo potuto provare grandi cose, ma l’approccio di tutte è stato ottimo. L’ambiente è assai disteso: questo è un fattore assolutamente positivo, che non si riscontra dovunque. Tutte le ragazze sono entusiaste di iniziare: spero che continueremo in questa maniera. Sono davvero carica e contenta di essere qui”.

Allianz Geas, coach Zanotti

Lasciamo ora parlare coach Zanotti (in un articolo a parte vedremo le novità del suo staff), in realtà molto di più di un’allenatrice per questa società in cui le vicende degli anni passati l’hanno portata anche a responsabilità complessive e manageriali. Cinziacommenta il mercato e fissa i primi obbiettivi: “Abbiamo completato il roster della squadra nel migliore dei modi: questo non è però sufficiente. Ora deve parlare il lavoro duro. Durante la stagione qualche problema affiora sempre e la vera identità di squadra emerge proprio quando si tratta di superare questi ostacoli. La mia speranza è che ogni giocatrice desideri aiutare la squadra e renderla compatta. La strada giusta per riuscirci è armarsi di voglia di fare e di disponibilità, dando continuità all’impegno. Il nostro obbiettivo è fare meglio dello scorso anno: ce la metteremo tutta per riuscirci e per confermare la bontà delle scelte della società. La nuova Serie A1 continuerà ad essere caratterizzata dai tre top team Ragusa, Schio e Venezia. Poi, ci sono alcune squadre che, in partenza, si pongono su un livello superiore al nostro e altre ancora che sembrano sul nostro stesso piano. Troppo presto per andare più in là nelle valutazioni”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi