Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il duro inizio di stagione dell’HRC Monza continua senza tregua. Dopo le sfide con Valdagno e Sarzana, sabato sera sarà la volta del CGC Viareggio, avversario nella 3^ giornata di campionato. Un inizio in salita ripida che è giunto quasi a metà e proseguirà con le trasferte contro i campioni di Portogallo del Porto (domenica 20) e a Forte dei Marmi il mercoledì successivo, in casa dei detentori dello scudetto.

HRC Monza, il calendario

Con un calendario simile, quasi più da neopromossa che da nona dell’ultima A1, Colamaria deve lavorare per step, con obiettivi che viaggiano a breve termine. A Sarzana si sono visti enormi passi avanti rispetto all’esordio e le gambe dei giocatori sembrano meno imballate. Un segno che l’intensa preparazione sta iniziando a dare i suoi frutti e il Monza potrà finalmente mantenere la massima intensità per tutti i 50’ di gioco.

Sarzana

A Sarzana il Teamservicecar ha disputato complessivamente una gara gagliarda. Nonostante uno Zucchetti reduce da uno stato febbrile e un Davide Nadini alle prese con una forte lombalgia. Un dolore che però ha permesso all’emiliano di essere protagonista con una rete fondamentale “Ho avuto un problema alla schiena – esordisce il 44 -. Ho saltato la sfida al Valdagno per uno stop precauzionale, anche perché sarebbe una follia spingere al massimo fin da subito. Ho lavorato l’intera estate per farmi trovare pronto e fare meglio dello scorso anno, non solo in termini di gol, ma in ogni particolare. Dagli assist alla fase difensiva, dalle spaziature all’aiuto verso i compagni. Certo, mi piace segnare, mi soddisfa e mi aiuta anche a livello mentale, è così per ogni attaccante. Ma qui il collettivo viene prima di ogni altra cosa”.

Viareggio

Sabato contro il Viareggio servirà un grande Monza. “Sarà una gara complicata – continua Nadini – ma ce la possiamo fare. Stiamo iniziando ora ad ingranare. Con il Valdagno abbiamo impostato un percorso di evoluzione, per arrivare a queste partite difficili ancora più pronti. In fase difensiva stiamo lavorando per migliorare, scuramente abbiamo più problemi in fase offensiva, dove creiamo molto, ma concludiamo ancora troppo poco. Poi dall’altra parte c’è Barozzi e fargli gol resta sempre un gran problema. Ma credo tantissimo in questa squadra: dobbiamo essere uniti, giocare con grande cattiveria agonistica, determinazione e un filo di cinismo”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi