Ti piace questo articolo? Condividilo!

Dal Rugby al Basket, cambia la forma della palla, da ovale a sferica, cambiano i protagonisti de IL RE E’ NUDO. Ma i contenuti rimangono di altissimo valore sportivo e umano. Pierluigi Marzorati è stato il nuovo grandissimo eroe dello sport italiano e internazionale a sedersi sul trono del primo talk show milanese nella ventiquattresima puntata. Che si è svolta nella sua storica location, quella dell’Auditorio CAM Olmi di Milano via delle Betulle 39, Municipio 7, zona Baggio/Olmi.

25 ottobre 2019 / c/o Auditorium Quartiere Olmi – Via delle Betulle 39 Milano 20152 (MI) Italy / Il Re è Nudo – Talk Show sportivo-teatrale ideato e condotto dall’Architetto/Scrittore Raffaele Geminiani – Ospite della serata: Pierluigi Marzorati – Icona del Basket Internazionale – In occasione del 50° anniversario della scomparsa è stato ricordato il Professor Renato Donatelli, il più grande cardiochirurgo italiano della storia, attraverso la testimonianza del fratello Giuseppe Maria – Presenti le ragazze della Nazionale Modelle AMIKA, guidate da Thomas Incontri della Incontri Production – Si è parlato di fumetti con alcuni esponenti del prestigioso network Magazine UBC – Esibizione degli Atleti della ASD Twirling Milano con le loro magiche coreografie sportive – Intervento dello scrittore Elvezio Piantanida, autore del libro “Prigioniero di me stesso” – Esibizione di Frank Diamond, rapper milanese, noto per i suoi particolari testi dedicati a temi sociali – Partecipazione delle Società Sportive Basket Cusano, Basket Trezzano, New Basketball Arzaga Milano e San Giovanni Bosco Milano / © 2019 Ph. Luca Nava. All Right Reserved / lucafoto@live.it – lucafoto66@gmail.com / www.lucanava.com / www.nikonphotographers.it/lucanava

Il Re è Nudo, l’idea di Raffaele Geminiani

L’idea dell’architetto/scrittore Raffaele Geminiani, quella di portare i grandi protagonisti dello sport a teatro, per raccontare “gioie e dolori” delle loro immense carriere sportive, sta inaspettatamente e continuamente riempiendo da quasi tre anni gli spalti di un teatro dell’estrema periferia milanese. Dimostrando che la cultura dello sport è vincente non solo sotto i riflettori della gloria e del business ma anche dove meno te lo aspetti. Pierluigi Marzorati, detto Pierlo, il più grande play maker della storia del basket italiano. Anche se per qualcuno non incarnava pienamente quel tipo di ruolo. La sua carriera è inanellata di vittorie che lo hanno portato sul tetto del mondo del basket.

© 2019 Ph. Luca Nava. All Right Reserved / lucafoto@live.it – lucafoto66@gmail.com / www.lucanava.com / www.nikonphotographers.it/lucanava

Pierluigi Marzorati, bandiera di Cantù

Assoluta bandiera del Cantù,” l’Ingegnere Volante” (chiamato così perché laureato in ingegneria civile e contropiedista velocissimo e micidiale) ha vinto tutto quello che un cestista può vincere con la sua squadra di club. Due Euroleghe, di cui una leggendaria e fratricida contro l’Olimpia Milano, Due Intercontinentali, Quattro Coppe delle Coppe, Quattro Coppe Korac, Due Scudetti. Ma non finisce qui. Con la maglia azzurra della nazionale Pierlo ha vinto nell’ordine, a diciotto anni un bronzo agli Europei Juniores, l’anno successivo altro bronzo europeo questa volta con la nazionale maggiore, seguito da un ulteriore bronzo europeo nel ’75. Quindi l’argento olimpico di Mosca ’80 e l’indimenticabile oro Europeo di Nantes ’83 ed infine altro bronzo europeo due anni dopo. Una carriera leggendaria, che lo ha portato ad entrare nel gotha del basket, non solo italiano ma europeo e mondiale. Unico cestista al mondo ad avere calcato il parquet in cinque decenni diversi.

© 2019 Ph. Luca Nava. All Right Reserved / lucafoto@live.it – lucafoto66@gmail.com / www.lucanava.com / www.nikonphotographers.it/lucanava

Il mito sul palco del Quartiere Olmi

Il mito Marzorati è stato intervistato da Raffaele Geminiani. Che tra filmati, aneddoti e storie di vita ha cercato di mettere metaforicamente a nudo la poliedrica personalità di uno degli indiscussi Re del basket. Durante la serata, è stato vissuto anche un momento di raccoglimento e ricordo del più grande cardiochirurgo italiano, Renato Donatelli,  in occasione del cinquantenario della sua prematura scomparsa. Raccogliendo la preziosa testimonianza scritta del fratello Giuseppe Maria Donatelli.

Le modelle sul palco

Successivamente gli argomenti sono stati più leggeri. Infatti se ne sono viste delle belle in tutti i sensi. Sono salite sul palco le modelle della nazionale italiana di calcio AMIKA. Guidate da Thomas Incontri della Incontri Production, hanno raccontato la loro missione sociale e benefica che compiono tirando un calcio ad un pallone. Dalle bellissime modelle ai simpaticissimi e preparatissimi esponenti del prestigioso network Magazine uBC con cui si è parlato di fumetti. Coinvolgendo sia il protagonista Pierluigi Marzorati che il pubblico e le squadre presenti in sala.

Il programma completo della serata

Spazio anche al twirling, disciplina emergente nel panorama sportivo, gli atleti della ASD Twirling di Milano si sono esibiti in un tourbillon di magiche evoluzioni e coreografie. Due amici del IL RE E’ NUDO sono intervenuti attraverso le loro opere letterarie e canore. Si tratta dello scrittore Elvezio Piantanida, autore del libro “Prigioniero di me stesso”, un percorso letterario intimo e di di assoluta profondità emotiva e di sentimenti, espresso anche attraverso l’ironia di un ex comico e cabarettista. Un vero gioiello letterario in cui tuffarsi per reinamorarsi della vita. L’altro grande amico è il rapper milanese Franck Diamond, già protagonista del talk show. Con i suoi particolari testi dedicati a tematiche sociali, metropolitane, di grandissime attualità, sta raccogliendo grandi consensi.

© 2019 Ph. Luca Nava. All Right Reserved / lucafoto@live.it – lucafoto66@gmail.com / www.lucanava.com / www.nikonphotographers.it/lucanava

Basket sugli scudi

Anche in questa occasione sono statte presenti diverse società sportive, Il Basket Trezzano con in testa il presidentissimo Massimo Vezzani, dinamico dirigente che ha portato la sua prima squadra a giocarsi la promozione in serie C, insieme ai senior, hanno partecipato le squadre under 14 e gli esordienti.  Quindi il Basket Cusano Milanino guidato durante la serata dal responsabile ufficio stampa Federico Meszeli, anche loro hanno schierato ben quattro squadre, under 12, under 13, under 14, under 16. Anche il New Basketball Arzaga di Milano è intervenuto con i suoi ragazzi a IL RE E’ NUDO, capeggiati dal dirigente Giorgio Maggi e lo storico allenatore Giuseppe Buonavolontà. Infine un’importante realtà della zona 7, l’Oratorio san Giovanni Bosco, che ha portato i suoi ragazzini, presi davvero per mano dagli storici accompagnatori volontari, vere risorse del territorio.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi