Briantea84, campionato al via.Riempire il PalaMeda la sfida

Si sa, chi ben comincia è a metà dell’opera. Due settimane fa la vittoria nella Supercoppa Italiana contro il Santo Stefano, la quinta della loro storia, Il miglior auspicio per una stagione che vede Briantea84 impegnata su tre fronti: Campionato, Coppa Italia e Champions. I nuovi arrivi si sono già integrati, il gioco della Briantea84 è più vivace e spumeggiante. Ma non sono l’unica novità. Da quest’anno le partite casalinghe di campionato vengono giocate dalla squadra canturina al PalaMeda, una struttura ben più capiente di quella alla quale la squadra era abituata. Capace di ospitare più del doppio degli spettatori che Briantea84 era solita vedere nelle partite casalinghe. Marco Bergna, il coach, rimane con i piedi per terra. Mantenere la massima concentrazione è la parola d’ordine. Con l’obiettivo di riuscire a riempire il PalaMeda e fidelizzarne il pubblico. La vera sfida di questa stagione. Primo appuntamento casalingo, domenica 9 novembre alle 20:30

Ottimo avvio, parola d’ordine non perdere la concentrazione

La stagione è ancora all’inizio – dice Marco Bergna, coach di Briantea84 – La preparazione è stata intensa, la vittoria nella Supercoppa Italiana molto appagante. Ogni vittoria fa morale e questa ha un sapore particolare perché ottenuta contro una squadra, il Santo Stefano, contro la quale l’anno scorso abbiamo perso la finale tricolore. Una autentica rivincita. Un ottimo avvio che, però, non ci deve far perdere la concentrazione. Davanti a noi ci sono gli impegni di una intera stagione: Campionato, Coppa Italia e Champions

Nijman e Sanchez, gioco vivace e spumeggiante

Rispetto all’anno scorso – sottolinea Marco Bergna – abbiamo avuto l’innesto del canadese Sebastiao Nijman e del brasiliano Marcos Sanchez. Entrambi si sono integrati velocemente nel gruppo. Il loro apporto al gioco è stato consistente, la dimostrazione l’abbiamo avuta nella finale di Supercoppa Italiana. Un gioco più vivace e spumeggiante rispetto alla passata stagione. Il brasiliano, poi, è il playmaker che cercavamo. Un buon auspicio per il campionato che sta per partire

Campionato alle porte, riempire il PalaMeda la sfida

Il campionato è alle porte – conclude Marco Bergna – Sabato 9 novembre giochiamo la prima giornata, in casa. Contro la Dinamo Sassari, al PalaMeda. Una struttura dove per due anni abbiamo giocato i preliminari di Champions e che da quest’anno ci ospiterà per la durata dell’intero campionato. Siamo abituati ad un pubblico di 700 persone frutto della nostra costante azione di propaganda dello sport paralimpico negli oratori CSI e nelle scuole, Ci confrontiamo con una struttura in grado di ospitare fino a 1500 persone. Farli arrivare a vedere le nostre partite è il nostro impegno, farli ritornare la nostra sfida

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi