Due atleti (o atlete) che si scambiano spettacolari calci, pugni e ginocchiate sulla distanza delle 3 o delle 5 riprese da tre minuti ciascuna. Partono subito forte perché sanno che perdere il primo round può compromettere l’esito del match. Si allenano per aumentare l’esplosività dei colpi allo scopo di vincere con un singolo pugno o calcio o con una ginocchiata. Per questo, i combattimenti dello stile K-1 di kickboxing sono sempre divertenti. Lo sa bene Cristina Caruso.

Night of Kick and Punch

Chi ama l’azione senza sosta, l’imprevedibilità della battaglia ama lo stile K-1. Alla “Night of Kick and Punch” le emozioni non sono mai mancate e non mancheranno neppure alla decima edizione, che si terrà sabato 14 dicembre al centro sportivo Vismara di Milano. Tutti gli incontri di kickboxing si disputeranno con le regole dello stile K-1.

Chi è Cristina Caruso

Salirà sul ring anche la 33enne Cristina Caruso, una delle migliori atlete italiane in circolazione. In questo momento Cristina Caruso è in possesso di tre titoli della WAKO-PRO, una delle principali federazioni internazionali di kickboxing: è campionessa del mondo dei pesi medi (da 62 a 65 kg) nello stile K-1, campionessa d’Europa dei pesi medi nello stile full contact (calci e pugni al di sopra della cintola) e campionessa del mondo dei pesi mediomassimi (dai 65 ai 68 kg) nello stile full contact. L’anno scorso Cristina ha ottenuto due grandi vittorie: in Polonia ha vinto anche il titolo mondiale dei pesi medi DSF superando ai punti Roza Gumienna, mentre in Romania alla manifestazione “Colosseum” Cristina ha battuto ai punti la beniamina locale Cristiana Stancu.

Dichiarazioni

“Ho sempre combattuto e vinto all’estero – commenta Cristina – nonostante i verdetti casalinghi siano all’ordine del giorno anche nella kickboxing. Anche durante la mia carriera dilettantistica ho girato l’Europa per partecipare ai campionati europei, ai mondiali, alla Coppa del Mondo, a tornei Open, in varie specialità della kickboxing. All’inizio il mio stile preferito era il full contact, da qualche tempo preferisco competere nello
stile K-1. Il mio record da dilettante è di 25 vittorie e 10 sconfitte. Quello professionistico è di 11 vittorie e 3 sconfitte. Questo è il mio decimo anno di attività agonistica, avendo iniziato a 23 anni. Nel 2019 ho disputato un solo match e l’ho vinto, ai punti contro Ilda Lelo, lo scorso 6 aprile a Milano. Sono stata impegnata in altre attività che mi hanno distratto dalla kickboxing. Non vedo l’ora di tornare in azione il 14 dicembre, al centro sportivo Vismara. Sono pronta per qualunque avversaria. Nella mia carriera ho accettato di combattere contro avversarie di valore anche con due sole settimane di preavviso. Mi alleno sempre e quindi sono sempre pronta a salire sul ring.”

News Reporter

1 thought on “Cristina Caruso: “Pronta al Vismara”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi