Ti piace questo articolo? Condividilo!

Un crescendo rossiniano, fino all’esplosione di gioia di un palazzetto che aspetta ancora la sua prima vittoria. Messo da parte il ko di domenica contro Trento, l’Allianz Powervolley Milano è già pronta a tornare in gara mercoledì. Quando, in un orario tanto insolito quanto inconcepibile per le dinamiche meneghine (ore 18.50) all’Allianz Cloud arriverà Modena, la terza delle quattro grandi della Superlega che marcherà visita ai ragazzi di coach Piazza. Finora il piatto piange: due gare interne e due ko, contro Civitanova e Trento. 

Powervolley Milano contro Modena, il ritorno di Giani a Milano

La sfida di mercoledì contro la truppa di Giani (fresco ex del quale si cerca di allontanare un ricordo ancora vivo) sarà l’ennesima prova di maturità per Milano, chiamata a quel salto di qualità che ancora le è mancato. E dire che, però, dalla sfida contro Trento sono state più le note liete che quelle tristi da portarci dietro. Dall’Allianz Cloud sempre più pieno (3.200 gli spettatori contro Civitanova, ben 1.000 in più per il match contro i ragazzi di Lorenzetti) ad un collettivo che ha seriamente impensierito i campioni del mondo, guidando per un set a zero e portandosi a +3 nel secondo prima di cedere per 24-26 e vedere svanire nel nulla un bellissimo sogno.

La grande cornice di pubblico dell’Allianz Cloud

Ma è stata di certo la stupenda cornice di pubblico ad aver sbalordito. Perché era difficile pensare di avere 5.000 spettatori subito nelle prime partite. Ma anche di poter registrare un incremento così alto nel giro di così poco. E mercoledì, con lo sbarco all’Allianz Cloud di Giani e Zaytsev, il crescendo rossiniano è scontato. Non si arriverà a 5.000 spettatori, visto che si gioca di mercoledì e in un orario difficile, ma l’amore della città per questa Allianz Powervolley Milano sta decisamente sbocciando. 

Nimir regolarmente in campo

Sarà regolarmente in campo Nimir, uscito prematuramente dalla sfida contro Trento ma solo per una botta accusata in uno scontro con i cartelloni pubblicitari posizionati a bordo campo. E sarà della sfida anche il giovane Gironi, classe 2000, autore di ben 14 punti con 5 muri (best blocker del confronto) e 2 ace nella sfida contro Trento. Assieme a lui ha esordito in Superlega, domenica, anche il coetaneo libero Hoffer: “C’è un po’ di rammarico perché avevamo giocato molto bene il primo set e nel secondo abbiamo perso soprattutto per nostri errori – ha commentato il centrale Kozamernik però io sono sempre positivo”. Spazio, come sempre, anche al sociale con Volley4All, progetto nato dall’unione tra Fondazione Allianz UMANA MENTE e Powervolley Milano: questa volta spazio al sitting volley, con la sfida Missaglia-Brembate Sopra che anticiperà la discesa in campo di Sbertoli e compagni.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi