2 su 2 per la Pallanuoto Metanopoli. I Giallobù centrano la seconda vittoria in casa del Lavagna ‘90. Giornata caratterizzata da un’allerta meteo che sta colpendo la regione Liguria a cui va tutta la nostra vicinanza per il difficile momento. Nuovo test importante per capire la reale forza della compagine sandonatese. Il Lavagna ‘90 arriva da un ottimo pareggio nel difficile campo di Bologna e vuole dimostrare la propria forza. La SD Metanopoli vuole avere conferme dopo la buona e larga vittoria ottenuta in casa contro il Torino.

Pallanuoto Metanopoli, cronaca

Il Lavagna subito il proprio ritmo. Mette la quinta e sorprende la squadra ospite con un uno due firmati dai fratelli Pedroni, Matteo prima e Luca dopo. La squadra gialloblù accusa il colpo e pur riuscendo ad accorciare con il solito Alessandro Brambilla lascia scappare ancora una volta la squadra di casa che si porta sul 3-1 con L. Pedroni. Nel massimo momento di difficoltà però vengono fuori i campioni, prima Alessandro Brambilla su Rigore, poi il capitano Niccolò Gitto chiudendo alla perfezione un’azione di contropiede, portano la partita nuovamente in pareggio. Le emozioni del primo tempo non terminano qui. Prima Alessandro Di Somma si procura un’espulsione che trasforma, poi Ferrari ribadisce ancora una volta che il migliore tra i pali è sempre lui e respinge al mittente un rigore allo scadere della squadra di casa. Il Lavagna non ci sta e trova il pareggio del 4-4 con Francesco Cotella. Ma così come era successo la settimana scorsa nei momenti di difficoltà viene fuori il centro della squadra gialloblù. Tommaso Busilacchi si guadagna il rigore che Alessandro Di Somma realizza.

Terzo tempo

Il terzo tempo inizia sempre all’insegna dell’indomabile centro della squadra ospite Busilacchi, letteralmente immarcabile, che prima colpisce di beduina e poi si procura il fallo grave e trasforma. La squadra di casa vuole far capire alla neopromossa il perché la Liguria è terra di pallanuoto e che la partita finisce solo alla fine del quarto tempo. Un uno due repentino del Lavagna. Prima Federico Cimarosti e poi Matteo Pedroni portano la partita sul 6-7. Il capo cannoniere dello scorso campionato di serie B, Alessandro Brambilla, timbra ancora il cartellino con una splendida palomba e riporta a più due le distanze.

Quarto tempo

Il quarto tempo è una valanga di emozioni e di colpi di scena. La squadra di casa sembra non patire mai la fatica. Neanche il tempo di iniziare e subito vanno a segno con Menicocci e Federico Cimarosti. Da questo momento inizia una fase della partita molto combattuta dove la Metanopoli prova a scappare e il Lavagna risponde colpo su colpo. Prima Sebastian Susak segna dalla distanza, poi ancora Busilacchi decide di fare tutto lui, espulsione guadagnata e gol. La squadra di casa non si arrende mai, si procura e trasforma con Elio Menicocci, un’espulsione su Niccolò Gitto, costretto a non entrare più in acqua per raggiunto limite di falli e la partita è ancora in parità. Alessandro Di Somma però non vuole mollare e segna su azione di uomo in più 10-11. A 2:45 minuti dalla fine grande ingenuità da parte di Luce del Lavagna che si fa espellere per gioco scorretto dopo un calcio in ripartenza, ma la formazione ospite non trova il doppio vantaggio. Ci pensa poco dopo Alessandro Caliogna, l’uomo dei gol pesanti (6 gol per lui nella finale di playoff per la promozione in A2 dello scorso anno ndr) con una rasoiata incredibile. Però il Lavagna, mai domo, dalla distanza trova nuovamente la forza per portarsi a meno uno con Francesco Cotella. L’arma in più della Metanopoli quest’anno è Busilacchi. La palla arriva al centro gialloblù che prende l’ennesimo rigore e Alessandro Di Somma trasforma. A nulla vale il gol finale di Luca Predoni a 3 secondi dalla fine. Partita spettacolare giocata benissimo dalla due formazioni, a ritmi altissimi e molto corretta. Bellissimo sottolineare il grande afflusso di pubblico nonostante il maltempo.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi