Teatro Principe, torna la boxe
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Domenica 22 dicembre, torna la boxe al teatro Principe di Milano con una riunione organizzata dalla Opi Since 82 in collaborazione con la società Rocky Marciano. Nel clou, il peso supermedio milanese Riccardo Merafina (6-0 con 3 vittorie prima del limite) affronterà Marco Miano (7-15) sulla distanza delle 6 riprese. Con questa riunione gli organizzatori vogliono celebrare il quinto anniversario del ritorno della nobile arte al teatro Principe.

Teatro Principe, la storia

La prima manifestazione organizzata da Salvatore Cherchi e dai figli Alessandro e Christian nel teatro di Viale Bligny 52 risale al 5 dicembre 2014 ed era imperniata sul titolo italiano dei pesi welter tra Antonio Moscatiello (campione) e Riccardo Pintaudi. Vinse Moscatiello per knock out tecnico al decimo round. A quella riunione ne sono seguite una trentina che hanno fatto rinascere nei milanesi la passione per il pugilato. E’ grazie a quel lavoro di sviluppo dei pugili locali attraverso una serie di eventi in un impianto storico, in pieno centro, con una costante copertura mediatica ed a volte con la diretta televisiva che la famiglia Cherchi ha posto le basi per siglare l’accordo con la Matchroom Boxing di Eddie Hearn e con il servizio streaming DAZN cha ha portato ad organizzare otto grandi manifestazioni tra il novembre 2018 e il novembre 2019 che hanno avuto una costante crescita in termini di spettatori.

Il clou

Anche la riunione di domenica 22 dicembre ha le carte in regola per avere successo di pubblico. Riccardo Merafina è molto popolare a Milano. Per questo gran parte dei biglietti sono stati venduti. Marco Miano viene da una serie di sconfitte, ma è un pugile che non deve essere preso alla leggera. Il pubblico del teatro Principe si ricorda di quando diede filo da torcere al forte rumeno Catalin Paraschiveanu il 21 luglio 2016. Miano perse ai punti dopo 8 spettacolari riprese. Ricevette gli applausi degli appassionati. Marco Miano viene spesso ingaggiato all’estero. Quindi ha un’esperienza internazionale che manca a Riccardo Merafina. In definitiva, i presupposti per assistere ad una bella sfida ci sono tutti.

Avatar
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi