Valorizzare il vivaio per vincere insieme: così lo Junior Milano prepara il 2020

“L’obiettivo per ogni nuova stagione deve essere sempre quello di migliorarsi, sia nei risultati, sia nei servizi agli iscritti. Per un club come il nostro, che si concentra esclusivamente sui corsi e sull’attività agonistica questo è fondamentale”, parola del presidente dello Junior Tennis Milano, Duccio Vitali, che non ha dubbi: “Essere per il secondo anno consecutivo sul podio delle migliori standard school lombarde non deve essere considerato come un punto d’arrivo ma come un nuovo punto di partenza, una base solida sulla quale costruire il percorso di quest’anno. Sono fiducioso perché sia le squadre agonistiche maschili e femminile sia i più giovani nei tornei rodeo o negli altri eventi hanno evidenziato notevoli miglioramenti grazie anche all’ottimo lavoro che tutto lo staff tecnico sta portando avanti”. La strada intrapresa dal club è chiara e coerente: costruire in casa le proprie squadre, coltivando i propri talenti senza cedere alle tentazioni di giocatori a caccia di un ingaggio. L’imperativo è quello di guardare avanti dunque, con lungimiranza e senza mai perdere di vista gli obiettivi fissati, come ricorda Fantasio Piscopo, da un anno e mezzo direttore tecnico del club milanese: “La priorità è quella di migliorare ancora l’attività della scuola perché questo, nel medio e lungo termine, si tradurrà in un potenziamento dei risultati. Si tratta di un lavoro difficile e meno evidente rispetto alla vittoria di un torneo, ma che darà i suoi frutti. Già oggi possiamo contare su squadre molto competitive in tutte le categorie, dall’under 10 all’under 16, con specialmente i team femminili under 14 e under 16 in grado di fare davvero bene”.

Un percorso di qualità, insomma, con scelte nette che altrove sarebbero inimmaginabili: “Nei giorni scorsi – spiega ancora Piscopo – abbiamo disputato il torneo di Natale con 200 ragazzi che sono scesi in campo tutto il sabato in contemporanea su 10 campi e alla presenza di tutti i maestri. Tutto questo sarebbe impensabile nei classici club ma testimonia a fondo il DNA dello Junior. A questo si aggiunga che da mesi abbiamo esteso la possibilità di lavorare anche nei week-end con i ragazzi del settore agonistico e dell’agonistica prima fase e, se ci sarà la possibilità, lavoreremo a iniziative simili anche per i ragazzi della Sat. Per raggiungere questi obiettivi serve l’impegno di tutti e voglio sottolineare come il lavoro del nostro direttore operativo Filippo Maltempi sia davvero prezioso per costruire un tennis a misura di ragazzo”, conclude Piscopo. Proprio Maltempi, nel settembre scorso, aveva sottolineato come tra gli iscritti alla scuola tennis fossero in notevole crescita i ragazzi che sceglievano una frequenza bisettimanale dei corsi, a testimonianza della bontà del lavoro svolto. Il 2020 dello Junior Tennis Milano assume dunque un tono speciale, per confermarsi come realtà a suo modo unica nel panorama del nostro tennis.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi