Saugella Monza, colpo Plummer
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Si chiude con il “botto” il 2019 della Saugella. Nel 2020, infatti, la prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley potrà contare, tra le proprie giocatrici, anche sulla schiacciatrice americana Kathryn Plummer. E’ un talento assoluto della pallavolo a stelle e strisce. La giocatrice, che vestiva la maglia di Standford, arriverà a Monza dopo il 6 gennaio per indossare la casacca del Saugella Team. La Plummer è nata il 16 ottobre del 1998. E’ nel giro della Nazionale dopo i successi già ottenuti con le rappresentative giovanili. Dall’alto anche dei suoi 201 centimetri era contesa dai top club di mezza Europa e non solo, arriverà in Italia forte dei suoi tre titoli assoluti da protagonista in NCAA (2016, 2018 e 2019), oltre che con la fama di una promessa che sposterà il volley Usa in una nuova dimensione pure per gli anni a venire.

Chi è Kathryn Plummer

Kathryn Plummer ha iniziato a giocare a pallavolo a 10 anni. Le ultime quattro stagioni le ha disputate tutte con la maglia dell’Università di Stanford, una delle più prestigiose degli Stati Uniti, vincendo per tre volte il titolo nazionale con diversi riconoscimenti e premi anche a livello individuale, tra cui il titolo di Most Outstanding Player dell’ultima stagione. Ha ricoperto diversi ruoli, tra cui quello di opposto. Negli ultimi anni ha giocato stabilmente come schiacciatrice. Appassionata anche di beach volley, è l’unico giocatore ad aver vinto una medaglia nei campionati Mondiali in entrambe le discipline nello stesso anno (argento nell’indoor Under 18 e oro nel beach U17, venendo eletta anche come miglior giocatrice della manifestazione). Con la maglia della Nazionale giovanile, di cui era capitano, ha vinto la medaglia d’argento ai Mondiali U18 nel 2015 (premiata anche come miglior opposto) e quella d’oro al Norceca U18 del 2014 (miglior attaccante), oltre ai trofei di diverse altre manifestazioni.

Saugella Monza, le parole del ds

Claudio Bonati (direttore sportivo Vero Volley): “Siamo contenti di esserci assicurati una delle più importanti promesse degli Stati Uniti. Una giocatrice di grande talento che, sicuramente, potrà dare un contributo importante al nostro reparto degli attaccanti laterali. Nonostante l’altezza, Kathryn è anche un ricevitore molto valido, con una grande prospettiva di crescita, che non fa solo della potenza dei colpi la sua arma ed è in grado di risolvere le diverse situazioni anche con un’ottima tecnica. E’ molto motivata. Siamo convinti che farà bene in questa sua prima esperienza fuori dai confini degli Stati Uniti”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi