Selmi: “Kennedy grande sfida 2020”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Pubblichiamo la consueta lettera di fine anno del presidente del Milano Baseball Alessandro Selmi.

La lettera di Alessandro Selmi

Carissimi amici del Milano 1946, il messaggio di questa fine del 2019 è senz’altro il più impegnativo ed emozionante da quando ho accettato di guidare la società ormai 5 anni or sono. Il 2019 ci ha visto protagonisti nell’operazione di consolidamento che ci eravamo prefissati. Ristabilendo la nostra presenza in tutte le categorie del settore giovanile baseball e softball, riportando a Milano la prima squadra Softball con ottimi risultati sul campo. Infine migliorando ancora il record vinte-perse della Serie B Baseball. Fino a sfiorare di un soffio l’accesso ai play-off promozione”.

Risultati

“Tutto questo, come ovvio, ci rende orgogliosi, in particolare per lo spirito con cui i nostri atleti e i nostri tecnici, con il supporto dei dirigenti accompagnatori e delle famiglie, hanno interpretato la stagione, una lunghissima stagione cominciata in palestra a fine 2018 e conclusa solo in ottobre con gli ultimi appuntamenti sul campo. Non sono mancati i risultati individuali. Uno su tutti la convocazione di Giulia Bancora all’Europeo U15, con la nazionale che si classifica al secondo posto. Con la nostra ricevitrice che vince la classifica del miglior battitore del torneo. E poi i tanti giocatori e tecnici delle nostre squadre giovanili nella rappresentativa lombarda. Non solo al Torneo delle Regioni ma anche in Europa e poi negli USA alle World Series Little League. Carlotta, Tatiana più Camilla che nel 2019 ha giocato in prestito a Bollate, nonchè i coach Giulia Canzi e Tiziana Rombi”. Così prosegue la lettera di Selmi.

Il Kennedy

“Ma tutto questo sarebbe solo il racconto di una bella stagione, divertente e appassionante, se non fosse che la fine del 2019 ci porta un enorme opportunità per lo sviluppo e la crescita della nostra società: la gestione del Campo Kennedy. La nostra casa di sempre! Dopo un lungo periodo di confronto con la Fibs, che ringrazio per il supporto e la voglia di andare fino in fondo, finalmente l’accordo per i prossimi 15 anni è pronto. Dal 1 Gennaio 2020 sarà effettivo. Da una parte siamo consapevoli delle difficoltà che dovremo affrontare e dell’impegno, anche economico, che la gestione di un centro sportivo porta con sé. Dall’altra siamo concentrati e orientati a fare di questa occasione il vero punto di svolta per riportare Milano in un’altra dimensione. I lavori di ammodernamento del centro partiranno presto grazie all’impegno di Fibs e Comune di Milano. Noi ci faremo trovare pronti a dare il nostro contributo, anche con il sostegno degli amici dell’Associazione Dab che nel 2020 ha messo tra i suoi obiettivi il sostegno al centro Kennedy e al Milano 1946 (grazie ragazzi!)”.

Il 2020

“Non starò qui a sottolineare quanto questo fatto possa significare, anche simbolicamente, per una realtà che ha a lungo inseguito tale possibilità. Ora sta a noi, a tutti noi, far diventare la nostra casa accogliente, funzionale, renderla il vero fulcro delle attività associative, non solo sportive in senso stretto. Chissà Giorgio Padella quanto sarebbe stato contento… A seguito della Assemblea di fine ottobre, che ha avuto una notevole partecipazione, e di altri incontri successivi, molti amici, che ringrazio personalmente, hanno deciso di entrare in Consiglio o di collaborare nelle diverse commissioni interne che abbiamo creato. Stiamo dialogando con le società di baseball non vedenti di Milano e avvieremo altre discussioni con le realtà che ruotano attorno al Centro. Insomma saranno mesi di lavoro intenso, siamo una Start-up vera e propria, almeno nello spirito, pur avendo 73 anni di esperienza alle spalle. L’augurio per tutti i nostri amici è quindi pieno di gioia e di speranza. Per un futuro che veda la nostra società sempre più protagonista del movimento del Baseball e del Softball. Il 2020 non poteva partire meglio, a noi il compito di far splendere sempre il sole appena sorto”. Così si conclude la lattera di Alessandro Selmi.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi