Bollate Softball: colpo di mercato, ingaggiata Marta Gasparotto

“E’ come avere una straniera in squadra”. È la battuta di Alessandra Soldi, consigliere del Bollate Softball, a meglio descrivere il valore di un acquisto così importante. Perché le vice campionesse d’Italia del Bollate hanno annunciato l’ingaggio di Marta Gasparotto per la stagione 2020. Il ricevitore della Nazionale Italiana, che vestirà la maglia numero 19, lascia dunque Bussolengo per unirsi alla formazione alle porte di Milano, sconfitta nelle ultime tre finali Scudetto proprio dalla Gasparotto e dalle sue ormai ex compagne di squadra (2018 e 2019) e da Forlì (2017).

Ufficiale, il Bollate softball ingaggia Marta Gasparotto

La stagione che comincerà sarà alquanto complessa per il softball. Per fortuna, viene da dire, visto che il calendario è stato parzialmente stravolto a causa della qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020 delle ragazze del ct Obletter. E pertanto la regular seno della Serie A1 prenderà il via il 29 marzo per concludersi solamente il 12 settembre, dopo varie pause a causa della preparazione della nazionale all’appuntamento olimpico. Le semifinali Scudetto prenderanno il via dal 19 settembre, mentre le Italian Softball Series si giocheranno dal 3 all’11 ottobre. 

L’apporto di Marta Gasparotto al Bollate

Cosa potrà dare Marta Gasparotto al Bollate? Di certo, tutta l’esperienza di un catcher e interno di caratura ormai internazionale. Campione d’Europa, qualificata ai Giochi Olimpici di Tokyo e titolare del Bussolengo campione d’Italia: “A fine mese andremo in Australia per confrontarci con tutte le nazionali che ritroveremo in Giappone ai giochi Olimpici – le sue parole – è questo il modo per alzare il nostro livello. Sfidare sempre le squadre più forti di noi, a iniziare dalle favorite per il podio olimpico USA e Giappone”. 

Il sogno di una medaglia olimpica

Il sogno è chiaramente la medaglia olimpica (“A Tokyo puntiamo, giocandocela con Canada, Messico e Australia al bronzo”) ma di mezzo c’è una Serie A1 che l’aspetta, quella dove cercherà di portare il Bollate Softball a quel titolo di campione d’Italia che manca ormai dal 2005. Da lì altre sette finali Scudetto, tutte perse. Ma a Bollate Marta Gasparotto ritrova Greta Cecchetti, da anni miglior lanciatore italiano ma soprattutto sua amica stretta.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi