Milano Quanta, poker all’Asiago
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Milano Quanta vince ancora: contro un coriaceo Asiago è finita 4-2 per i rossoblu, che hanno condotto la partita dall’inizio alla fine a livello di possesso del disco, trovando però qualche difficoltà nel perforare il sistema tattico conservativo impostato da coach Sommadossi.

Milano Quanta, cronaca

L’Asiago, arrivato al Quanta Club con gli uomini contati, è passato in vantaggio con Berthod al nono minuto, abile a beffare Pignatti sul primo palo. La reazione dei Rinoceronti si è concretizzata prima della sirena, grazie a Bellini (azione individuale) e Lettera (tiro chirurgico sul secondo palo). Il break decisivo per il Quanta è giunto al quinto della ripresa, quando nel giro di 11 secondi sono andati a rete Belcastro (in power play) e Banchero (contropiede fulminante). Sul 4-1 il Milano ha pensato soprattutto a gestire il disco, concedendo all’Asiago solo l’occasione del secondo gol, in inferiorità numerica.

Dichiarazioni

“Non è facile – ha detto Andrea Bellini – giocare contro il sistema a box. L’Asiago ha pensato solo a difendersi, ci può stare, anche se non è il massimo per lo spettacolo. Abbiamo comunque trovato il modo di segnare”. Prossimo impegno del Milano Quanta in campionato è in programma sabato prossimo nella difficile trasferta di Torino.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi