Powervolley Milano, sogno infranto

Sfuma il sogno dell’Allianz Powervolley Milano di approdare alle Final Four della Del Monte Coppa Italia di Superlega. A Bologna, il 22 e 23 febbraio, andrà l’Itas Trentino, corsara 0-3 all’Allianz Cloud (23-25, 19-25, 19-25) al termine di una partita in cui la squadra di Roberto Piazza è costretta praticamente sempre ad inseguire i ragazzi di Angelo Lorenzetti. Va a Trento quindi lo scontro diretto di coppa, round secco di un duello affascinante anche in campionato, con le due squadre appaiate al quarto posto ad un tiro di schioppo da Modena e Perugia. E proprio la Sir Safety sarà ospite domenica pomeriggio del nuovo Palalido in un match in cui l’Allianz Powervolley (forte di sette successi consecutivi in Superlega) vorrà cercare immediatamente il riscatto. Ma intanto un posto tra le prime quattro di Coppa Italia, alla pallavolo meneghina, continua a mancare dalla lontana stagione 1993-94.

Gioie e dolori dal servizio

Il primo set si risolve sul filo di lana a favore dell’Itas 23-25. Con più di qualche rimpianto per l’Allianz Powervolley. Che inizia soffrendo il muro avversario (8-11). A guidare la riscossa meneghina ci pensa Nimir con tre ace al fulmicotone che riportano la squadra di Piazza in linea di galleggiamento (12-11). Il parziale prosegue sul piano del più totale equilibrio, sino ad una prima chiave a favore degli ospiti. Quando dalla linea dei nove metri si ripresenta Nimir, il libero di Trento Grebennikov si inventa una ricezione spettacolare, che permette a Giannelli di armare il primo tempo di Lisinac (20-22). Due errori di Nimir e Petric consegnano all’Itas tre set point. I primi due vengono annullati da Gironi e Nimir, su efficaci battute flot di Kozamernik. Che però manda in rete il servizio dei possibili vantaggi.

Giannelli e Vettori decisivi

Anche nel secondo set Milano parte al rallentatore e deve incassare un infortunio per il libero Pesaresi, che in un tentativo di recupero si procura un taglio sul capo, che lo costringe ad andare negli spogliatoi. Quando rientra (dopo la parentesi di Hoffer), ha un vistoso cerotto, ma può proseguire la gara. Un ace di Gironi riporta l’Allianz Powervolley in parità (8-8), ma mai Milano riesce a mettere il naso avanti. Anzi, è l’Itas Trentino a prendere il largo. Due turni in battuta di Giannelli (10-14) e Vettori (15-21) creano un solco che la compagine di Piazza non riesce più a colmare. Il tecnico Powevolley prova a cambiare qualcosa, ma il risultato arride a Trento: 19-25, con ultimo punto di Cebulj.

Grebennikov prende tutto

Piazza cambia il sestetto ad inizio terzo set, lasciando in panchina Gironi per inserire al centro Alletti, che si posiziona in diagonale con Kozamernik, mentre Clevenot si sposta in banda. Un cambio anche per Lorenzetti, con il figlio d’arte Micheletto in luogo di Kovacevic. La musica non cambia: Trento conduce sempre più saldamente e Milano, tanto per cambiare deve inseguire. Il muro Itas prende le misure a Nimir e Petric (rimpiazzato da Basic). C’è poi uno spettacolare Grebennikov che arriva ovunque. Gli ospiti volano sino al 10-19, quando Nimir ritrova la battuta letale del primo set. Tre servizi vincenti, intervallati da una botta dalla seconda linea. L’Allianz Powervolley va sul 15-19, riaccendendo una seppur flebile fiammella di speranza. Stroncata da un gran colpo di Michieletto, da un supermuro di Candellaro su Nimir e da una “velocissima” dello stesso Candellaro. L’Itas chiude ancora 19-25 e si guadagna il pass per le Final Four felsinee.

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – ITAS TRENTINO: 0-3 (23-25, 19-25, 19-25)

Allianz Powervolley Milano: Nimir 20, Hoffer 0, Basic 2, Kozamernik 5, Sbertoli 1, Petric 4, Gironi 4, Weber 0, Clevenot 7, Pesaresi (L). N.e.: Izzo, Okolic. All. Piazza.

Itas Trentino: Micchieletto 3, Vettori 8, Giannelli 3, Grebbenikov (L), Candellaro 11, Sosa 2, Cebulj 17, Lisinac 10, Kovacevic 0. N.e.: Daldello, De Angelis (L), Djuric, Codarin, Russell. All. Lorenzetti.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi