Powervolley Milano: Perugia, la medicina migliore
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Vincere, per dimostrare a tutti (primi a se stessi) che il ko contro Trento in Coppa Italia è stato solo un incidente. L’Allianz Powervolley Milano ha le idee chiare e, dopo lo 0-3 subito in casa giovedì sera, ha subito l’occasione per riguadagnare fiducia agli occhi di tutti. Perché domani (ore 15) all’Allianz Cloud arriva Perugia, per la quarta giornata di ritorno di Superlega. 

Allianz Powervolley Milano, serve subito il riscatto

Serve subito il riscatto e avversario migliore non poteva esserci. Perché e è vero che la Sir Perugia è un osso duro, è altrettanto vero che in questi casi è meglio avere un ostacolo difficile da superare piuttosto che uno sparring partner. Ne va della consapevolezza di squadra. E poi è un modo per tenere alta l’asticella, soprattutto ora che il calendario metterà di fronte ai meneghini prima i croati del Dvorana in Challenge Cup, poi una dietro l’altra Trento e Modena. A distanza di soli quattro giorni. 

Due formazioni sulla cresta dell’onda 

Allianz Powervolley Milano da una parte, Sir Perugia dall’altra. Vale a dire due formazioni in salute che, in Superlega, hanno inanellato un numero importante di vittorie consecutive (sette per Milano, dieci per Perugia). E sarà anche un modo per vedere di fronte due atleti di assoluto livello. Il bomber del campionato da una parte, Nimir Abdel Aziz (370 punti in cantiere finora), Atanasijeivc dall’altra. Ma sarà anche una sfida tutta da vivere dai nove metri: l’opposto olandese in maglia meneghina sfiderà infatti il campione cubano, naturalizzato polacco, Wilfredo Leon. Due dei migliori battitori a livello mondiale, due atleti che hanno conquistato il premio per il maggior numero di ace realizzati nelle due precedenti stagioni (nel 2017-18 Nimir con 60 ace, nel 2018-19 Leon con 94), ma soprattutto i primi due giocatori della graduatoria del fondamentale guidata da Nimir con 40 servizi vincenti con Leon a rincorrere a -4. Ma gli occhi del pubblico saranno anche proiettati sul duello in regia tra l’esperto De Cecco e il giovane Sbertoli, senza dimenticare posti 4 di caratura mondiale come Clevenot e Petric per Milano e Lanza e Plotnytskyi tra le fila degli umbri.

Nimir pensa in grande

È proprio Nimir a presentare il match contro Perugia. Nonostante i molti rumors di mercato attorno a lui (l’olandese ha recentemente cambiato agente, lasciando Luca Novi per Virgilio Di Legge) e le diverse proposte ricevute per lasciare Milano (Nimir ha un altro anno di contratto con un buy out da 100 mila euro), l’attenzione è tutta per il match contro Perugia: “Dobbiamo solo pensare alla prossima partita e lasciarci alle spalle la sconfitta di Coppa Italia – le sue parole – vogliamo tornare a giocare al nostro livello. Se questo basterà non lo sappiamo, perché affrontiamo una squadra in forma come Perugia che è molto forte. La nostra certezza è voler tornare ad esprimere il nostro gioco che contro Trento non siamo riusciti a fare”.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi