Sanga, esame Sarcedo superato

Un Sanga Ponte Casa d’Aste concreto e volitivo si regala un’altra serata di gloria e regola con merito Sarcedo 54-43 grazie ad unottima prova collettiva davanti ad un folto pubblico e a numerosi bimbi e bimbe festanti.

Sanga, cronaca

Quaroni e Toffali subito in palla, la difesa aggressiva fa il resto e le Orange vanno sul 6-0. Iannucci da sotto sblocca le venete. Beretta da 3 non tradisce e dopo una palla recuperata da Guarneri per il Sanga arriva l’11-2 con Toffali che costringe Sarcedo al primo time out. Le vicentine si affidano a Iannucci, anche dalla lunetta, e rimangono a galla, 11-6. Viviani punisce da 3 e tutto torna in ballo. Quaroni si lancia da sotto ma non è fortunata, Guarneri non è precisa ai liberi, 2/4, Sarcedo dall’area trova buoni canestri, 13-11. Viviani non lascia tregua dalla massima distanza e regala il sorpasso 13-14 con time out Sanga. Lussana ne sbaglia 2 da 3, poi rimedia dalla lunetta. Toffali la imita poco dopo regalando il primo periodo al Sanga, 17-14.

Secondo quarto

Si riprende e Sarcedo si riavvicina con i liberi, Milano si mette a zona e manda fuori giri le ospiti. Beretta si guadagna un viaggio triplice in lunetta e non si fa pregare, 20-16. Shaw e Santarelli ristabiliscono la parità, Fumagalli fa di nuovo sorpasso, Iannucci è una certezza 24-20 per le venete. Le Orange non trovano più la via del canestro, Guarneri commette il 3 fallo e Sarcedo grazie anche ad un’efficace zona press e ai liberi di Fumagalli scappa ancora, 20-27. Quaroni ridà fiato alle milanesi, Sarcedo risponde sempre 25-28, a 3’00 dalla pausa lunga. Quaroni ispira Pagani in contropiede, che realizza anche un libero per la nuova parità, 28-28. Shaw si prende un tecnico e il Ponte Casa d’Aste ringrazia con Beretta e Carrara, perfette ai liberi, 31-28. Stilo fa un gran numero e regala un facile appoggio a Beretta per il 33-28 con cui si chiude il secondo quarto.

Terzo quarto

Si riprende e Sarcedo parte meglio. La difesa di casa tiene bene e si segna poco. Stilo a rimbalzo è un leone e limita le lunghe ospiti. Ci pensa Iannucci con un gioco da 3 a riportare tutto in parità a 33. Colombo si becca un tecnico, Milano si sblocca con Stilo da sotto e Toffali da 3, 38-33. Iannucci reagisce e la gara sale di tono. Carrara e Lussana fanno scappare il quintetto di casa, la zona ben orchestrata dietro fa il resto e Milano chiude 42-35 la penultima frazione.

Quarto quarto

Sarcedo non molla e con Shaw è di nuovo lì, 42-41. Milano ora fatica, Carrara toglie le castagne dal fuoco. Guarneri fa il 4 fallo, ma Quaroni arma Toffali per il 46-41. Entrano sul parquet Trianti e Stilo, che lottano e recuperano tutto, si lotta su ogni palla vagante e a 3’30” Milano è avanti 48-43. Toffali freddissima inizia a segnare da fuori, Guarneri fa 1 su 2 ai liberi e Sarcedo rincorre 51-43 a 1’40. Dietro non si concede niente, Shaw fa infrazione di passi e le venete non segnano più. La chiude con una bomba Toffali per il 54-43 che ribalta anche la differenza canestri e fa esplodere un Cambini sempre piu gremito.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi